Home Archivio storico 1998-2013 Generico Poeti di diverse regioni cantano la pace

Poeti di diverse regioni cantano la pace

CONDIVIDI
  • Credion

La poetessa Sara Favarò sarà ospite, sabato 17 novembre, della “Giornata della poesia”, promossa dal Circolo Nuraghe di Fiorano Modenese. Manifestazione annuale che, da nove anni, vede la presenza di tre poeti di altrettante regioni.

Sara Favarò, lunedì mattina, incontrerà gli alunni delle quinte classi della scuola primaria di Maranello per recitare le sue poesie, in lingua, sulla pace, in modo particolare “Nord e Sud” (il cui testo, nel 1993, è stato inserito nelle pergamene che la cittadinanza palermitana ha donato ai quattordici battaglioni che si sono alternati in Sicilia, nell’operazione Vespri Siciliani), “L’uomo, le guerre e la storia” (inserita nei piani didattici di molte scuole italiane, di diverso ordine e grado) e “Noi Palermitani” (che rievoca le stragi Falcone-Borsellino), poesia che rivendica l’orgoglio dei Siciliani onesti e la loro ferrea volontà di affrancarsi dalla mafia.

 
Gli altri poeti invitati alla “Giornata di poesia” di sabato sono l’emiliano Oscar Clò e il sardo Gonario Carta Brocca. 
Alle ore 19 seguirà l’esibizione del Gruppo Tenore “Ulianesu” di Oliena.
La manifestazione voluta dai Comuni di Fiorano Modenese e di Maranello, dalla Regione Sardegna e dalla F.A.S.I (Federazione dei Circoli Sardi in Italia), si svolgerà alle 17, presso la sede del Circolo Nuraghe di Villa Cuoghi. 

* Sara Favarò è scrittrice, cantautrice, poetessa, ricercatrice di tradizioni popolari, giornalista e attrice. Ha pubblicato romanzi, numerosi saggi sulla cultura popolare siciliana, le raccolte di poesie “Dieci”, “Tempo d’estate 1997”, “Linea e parola”, “Chista sugnu”, oltre a racconti, saggi brevi. L’attività letteraria è stata coronata da numerosi riconoscimenti. Ha formato il complesso “Sikelia”, esibendosi in Italia e all’estero ed ha partecipato a numerose trasmissioni radio-televisive.