Home Precari Precari scuola, il loro contratto deve avere una data di termine

Precari scuola, il loro contratto deve avere una data di termine

CONDIVIDI

I sindacati Flc Cgil, Cisl e Uil, si sono rivolti, con un comunicato unitario a difesa dei diritti contrattuali dei precari scuola, al Ministro dell’Istruzione Marco Bussetti per dare direttive precise al fine di applicare in modo univoco l’art.41 del CCNL scuola 2016-2018.

CCNL scuola 2016-2018 e contratti a tempo determinato

L’art.41, comma 1, del CCNL scuola 2016-2018 dispone che i contratti a tempo determinato del personale docente, educativo ed ATA devono recare in ogni caso il termine. Tra le cause di risoluzione di tali contratti vi è anche l’individuazione di un nuovo avente titolo a seguito dell’intervenuta approvazione di nuove graduatorie.

Icotea

Questa norma non trova ancora applicazione per un’inadeguatezza del SIDI e ogni scuola, in riferimento alle indicazioni degli uffici scolastici territoriali, si comporta in maniera difforme.

Comunicato unitario dei sindacati Flc Cgil, Uil e Cisl

Sabato 8 settembre 2018 i sindacati Flc Cgil, Uil e Cisl hanno inviato al Direttore Generale del Personale Dott.ssa Maria Maddalena Novelli Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca il seguente comunicato:

“Poiché risulta a queste Organizzazioni sindacali che, in caso di conferimento di supplenza in attesa di graduatoria definitiva, vengono applicate modalità differenti da territorio a territorio circa l’apposizione del termine di scadenza dei contratti a tempo determinato, in molti casi disattendendo quanto espressamente indicato dall’articolo 41 del CCNL richiamato in oggetto, si chiede con urgenza l’emanazione di una nota, da parte di codesto Ministero, di chiarimento e precisazione, anche al fine di evitare eventuali disfunzioni e l’attivazione di probabile contenzioso.

Si chiede inoltre, essendo la materia oggetto di relazioni sindacali, un’informativa sul merito con particolare riguardo alle graduatorie da utilizzare”.