Home Archivio storico 1998-2013 Generico Premi Unesco per l’alfabetizazione

Premi Unesco per l’alfabetizazione

CONDIVIDI
webaccademia 2020


In particolare, il premio internazionale della "International Reading Association" è stato assegnato alla missione Dhaka Ahsania, una organizzazione non governativa operante in Bangladesh che, a partire dal 1980, ha offerto un’istruzione informale ad oltre 3 milioni 800 mila persone di tutte le età tra le più povere del Bangladesh. L’obiettivo della missione è di aiutare innanzitutto i bambini più svantaggiati e difficili da raggiungere, favorendo il loro rientro nel sistema educativo formale.
Quest’anno è stata riservata particolare attenzione a programmi che contribuiscono alla parità tra i sessi. Così, il premio "Noma" è stato attribuito al fondo fiduciario Panuka dello Zambia, impegnato sin dal 1997 nell’alfabetizzazione delle ragazze e donne nel sud del Paese africano. Entro il 2020, il fondo vorrebbe alfabetizzare l’85% delle donne di questa regione prevalentemente agricola.
I due premi "King Sejong", istituiti  nel 1989, sono stati assegnati al Tembaletu Community Education Centre in Sud Africa (per i suoi programmi di formazione rivolti ad insegnanti) e all’International Reflect Circe (Cirac), una rete di 350 Ong ed agenzie governative di 60 Paesi che favorisce lo scambio di informazioni.

I premi verranno consegnati l’8 settembre nei rispettivi Paesi, in occasione della Giornata Mondiale dell’Alfabetizzazione, che sarà celebrata presso la sede Unesco di Parigi con una cerimonia ed alcuni workshop dedicati allo sviluppo dell’alfabetizzazione nel mondo.

La giuria internazionale dei Premi Unesco per l’alfabetizzazione ha conferito, inoltre, diverse menzioni onorarie e ha espresso il suo riconoscimento per l’impegno di altre organizzazioni.

CONDIVIDI
Preparazione concorso ordinario inglese