Home Personale Privacy, no alla pubblicazione di recapiti e dati sanitari nelle graduatorie

Privacy, no alla pubblicazione di recapiti e dati sanitari nelle graduatorie

CONDIVIDI

Nelle graduatorie di istituto pubblicate sui siti delle scuole informazioni quali l’indirizzo di residenza, telefoni e e-mail non devono comparire, così come i dati riguardanti lo stato di salute di docenti e personale ATA.

Così come riportato nella Relazione annuale 2018, presentata dal Garante per la protezione dei dati personali il 7 maggio scorso, molti sono stati reclami e segnalazioni aventi ad oggetto la
diffusione, sul sito web istituzionale di alcuni istituti scolastici, di graduatorie d’istituto relative al personale docente o al personale Ata, contenenti anche informazioni relative all’indirizzo di residenza, al numero di telefono fisso o di cellulare e all’indirizzo
e-mail del personale. Tali informazioni, in alcuni casi, sarebbero state indicizzate addirittura anche sui comuni motori di ricerca.

A seguito degli approfondimenti effettuati, l’Autoritòà Garante ha anche riscontrato che tali graduatorie contenevano pure l’indicazione dei titoli di preferenza del personale scolastico e, tra questi, in particolare, dati relativi alla salute dei docenti, contrariamente a quanto previsto dalla disciplina di protezione dei dati che vieta esplicitamente la diffusione di tali informazioni.

ICOTEA_19_dentro articolo

L’intervento dell’Autorità ha comunque fatto sì che gli istituti scolastici abbiano prontamente rimosso tali dati dal sito istituzionale.