Home Attualità Prof muore in classe davanti ai suoi alunni

Prof muore in classe davanti ai suoi alunni

CONDIVIDI
  • Credion

67 anni e ancora in cattedra. Non esitava a continuare il suo lavoro il professore Luciano Bettini, 67 anni, che è morto davanti ai suoi studenti per un malore improvviso, forse un infarto, in una prima media della scuola Dalla Chiesa di Mezzana in provincia di Prato.
Il fatto è accaduto poco prima delle 10 di ieri 28 novembre. Era giorno di compito in classe d’italiano. Mentre gli studenti scrivevano, però, il professore all’improvviso si è accasciato sulla cattedra. E’ subito intervenuto il 118, ma invano, malgrado i numerosi tentativi di rianimazione.
Per i ragazzi sono stati, naturalmente, momenti terribili. Sconvolta anche la  dirigente Laura Papini e la vicepreside Rosella Barba, che si occupata dei soccorsi, di rintracciare i familiari del professore e di prendere contatti con la Misericordia per il funerale.  Subito dopo l’evento drammatico gli alunni, ancora piccoli, sono stati trasferiti in un’altra classee subito sono stati avvertiti i genitori affinchè li riportassero a casa. 
Così la preside Papini, come riferisce il quotidiano Il Tirreno,  ricorda il professor Bettini. “Era un uomo di cultura. Amava molto la scuola e aveva un ottimo rapporto coi ragazzi. Era entrato di ruolo in età avanzata ed era da noi da tre anni. E’ stato il primo professore ad entrare di ruolo nella nostra scuola. Il primo anno ha insegnato italiano nelle due prime, il secondo storia e geografia nelle seconde e terze. Quest’anno insegnava italiano, storia e geografia nelle prime e sempre storia e geografia nelle seconde e terza. Per la nostra scuola, era anche un rappresentante del consiglio d’istituto, era una figura di riferimento. Della vita privata non sapevamo molto tranne che non era sposato e che non aveva figli”.
67 anni e ancora in cattedra. 67 anni: forse troppi per un lavoro altamente usurante come l’insegnamento.