Home Attualità Progetto BIEE, anche due studentesse italiane a Pechino

Progetto BIEE, anche due studentesse italiane a Pechino

CONDIVIDI

“Finalmente i confini si ampliano. Era impensabile qualche anno fa una cosa del genere”. E’ entusiasta Gabriella Ceci, preside dell’Istituto Tecnico “Marcelline” di Milano – indirizzo Turismo, dopo l’ammissione di due studentesse della scuola al progetto internazionale “Beijing International Education Exchange (BIEE), un campus estivo a Pechino, riservato a 18 studenti di lingua cinese, dove le due sedicenni, che frequentano il terzo anno dell’istituto milanese, incontreranno la lingua e la cultura cinese per dieci giorni, insieme ad altri ragazzi provenienti dal resto del mondo.

Il progetto, che ha lo scopo di favorire l’integrazione culturale, sarà così articolato:

Icotea

– lezioni di lingua mandarina e di cultura cinese a livello di base;

– laboratori di artigianato tradizionale cinese e dimostrazione di Kong – fu;

– visita di siti di notevole rilevanza storico-culturale (come la Grande Muraglia, la Città Proibita, Piazza Tian’an men, il Silk Market, i vicoli Hutong e altro);

– una cerimonia di chiusura del Summer Camp, alla quale contribuiranno tutti i gruppi delle nazioni partecipanti e per la quale si chiede di proporre un tema, un titolo e un tempo approssimativo di presentazione.

Tutte le spese di soggiorno, vitto, alloggio, trasporti locali, corsi e laboratori saranno coperte dall’organizzazione. Gli unici costi a carico degli studenti saranno quelli del viaggio A/R aereo dall’Italia alla Cina, il visto e la tassa d’iscrizione di 100$ per ogni partecipante. 

Il campus è previsto per il mese di luglio, con date ancora in attesa di precisa definizione.

{loadposition facebook}