Home Archivio storico 1998-2013 Generico Proroga iscrizioni on line? Non ci sarà parola di Profumo

Proroga iscrizioni on line? Non ci sarà parola di Profumo

CONDIVIDI
  • GUERINI
Ricordiamo che, nella circolare ministeriale n. 96 del 17 dicembre 2012, il termine di scadenza per le iscrizioni alle scuole dell’infanzia, alle prime classi delle scuole del primo ciclo, alle prime classi del secondo ciclo, ivi comprese quelle relative ai percorsi di istruzione e formazione professionale erogati in regime di sussidiarietà integrativa e complementare dagli istituti professionali è stato fissato al 28 febbraio 2013.
Quindi tutti sono avvisati, le iscrizioni dovranno essere completate di inoltro al sistema informatizzato del Miur entro e non oltre le 23.59 dell’ultimo giorno di febbraio.
Lo ha assicurato il ministro dell’Istruzione, Francesco Profumo. “Le date devono essere rispettate. Questo Paese deve imparare, ha dichiarato il ministro dell’istruzione, che se ci sono regole vanno osservate organizzandosi per tempo”.
Il ministro Profumo ha anche annunciato, attraverso un preciso comunicato Ansa, una novità per gli studenti che terminato il corso di studi di scuola secondaria di secondo grado vogliano proseguire in un percorso universitario. Coloro che vogliono iscriversi alle facoltà a numero programmato, oltre al tradizionale test d’accesso, fissato quest’anno a luglio, ci sarà un pre-test preliminare di attitudine (non vincolante) da affrontare a primavera e un simulatore per esercitarsi. Il Ministro oggi ha anche assicurato che il decreto sul diritto allo studio arriverà in porto prima della fine della legislatura. Profumo se ne dice convinto: ci sono tutte le condizioni perché ciò accada.

“L’obiettivo è quello di fare un contratto con gli studenti. Se qualcuno vuole far arenare questo provvedimento significa che non crede al diritto allo studio. Io questa responsabilità non me la prendo”.