Home Alunni Prove Invalsi 2019, cosa fare se non c’è energia elettrica o internet...

Prove Invalsi 2019, cosa fare se non c’è energia elettrica o internet non funziona

CONDIVIDI

Durante lo svolgimento delle prove INVALSI CBT potrebbero verificarsi delle problematiche che potrebbero in qualche modo complicare il corretto svolgimento delle prove stesse.

Ad esempio, le prove potrebbero interrompersi per un’interruzione interruzione dell’erogazione dell’energia elettrica  o della rete internet, o ancora per un’improvvisa inagibilità dei locali.

Per affrontare queste situazioni, l’Invalsi ha predisposto due manuali, uno per le classi III della scuola secondaria di primo grado e uno per le classi V della scuola secondaria di secondo grado, per fornire indicazioni operative per la risoluzione delle problematiche.

ICOTEA_19_dentro articolo

Tenendo presente che le risposte fornite dall’allievo prima dell’interruzione non sono perse e concorrono alla sua valutazione finale, e che il conteggio del tempo di svolgimento della prova prosegue anche durante l’interruzione (la durata standard della prova prevede 10 minuti in più proprio per consentire la gestione di eventuali brevi interruzioni), possono verificarsi due casi:

  1. l’interruzione dell’erogazione della prova dura meno di 10 minuti: gli allievi possono riprendere la prova, utilizzando le medesime credenziali, in cui sono state salvate tutte le risposte fornite (eccetto eventualmente l’ultima) prima dell’interruzione della prova. Se necessario e se disponibili, fare riprendere la prova INVALSI CBT su altri computer collegati ad Internet e funzionanti;
  2. l’interruzione dell’erogazione della prova dura più di 10 minuti: in questo caso lo svolgimento della prova si interrompe e riprenderà a partire dal giorno successivo, in un giorno fissato dal Dirigente scolastico. Il Dirigente scolastico deve quindi procedere alla “Richiesta di abilitazione alla ripetizione della prova” attraverso l’apposita funzione disponibile nella sua area riservata in modo da consentire agli allievi di svolgere nuovamente la prova a partire dalle ore 10:30 del giorno feriale successivo alla richiesta.

Nel medesimo manuale l’Invalsi considera anche altre situazioni problematiche, quali l’attribuzione errata (o mancata attribuzione) delle misure compensative e/o dispensative e il caso dell’allievo che non riesce a entrare in una prova (Italiano, Matematica, Inglese) con le proprie credenziali.