Home Alunni Quando anche le mamme si picchiano

Quando anche le mamme si picchiano

CONDIVIDI

Una zuffa vera e propria tra mamme davanti a tutti gli altri genitori che, nei giorni scorsi, intorno alle 15.30, stavano aspettando i loro bambini davanti al cancello della scuola.

Un buon esempio di educazione civica per i bambini: quando le parole non sono più sufficienti si passa alle vie di fatto e scattano le mani addosso, con relativa zuffa.

Sul posto sono arrivate anche le Volanti della polizia: ad avere la peggio, una 31enne mestrina che, presa a schiaffi e a calci da una giovane cubana, è finita all’ospedale.

ICOTEA_19_dentro articolo

Dopo i colpi di mestolo, sempre fra genitrici, di qualche tempo fa in un’altra scuola, arriva quest’altra notizia che rimarca il colore di alcuni film.

la maestra e la cubana

Scrivono le agenzie che gli screzi erano iniziati da alcuni giorni, a causa delle frizioni tra la figlia della 31enne maestra e quella dell’altra donna cubana.

Le due piccole frequentano un asilo di  Mestre e fra di loro sembra ci siano state già le solite scaramucce tra bambini, compreso qualche dispetto di troppo.

dalle parole ai fatti

Ordinaria amministrazione per chi ogni giorno è a scuola e ha a che fare coi bambini. E dunque all’apparenza nessuna conseguenza era prevedibile, senonchè già le due mamme avevano preso a insultarsi in chat sul gruppo WhatsApp delle mamme e della scula.

Saranno stati insulti pesanti, con offese e minacce, fino a quando, alla prima occasione possibile, sono passate alle vie di fatto.

Lo scontro fisico

Infatti, incontratesi per prelevare le figlie dalla scuola, e ritrovatesi faccia, andare allo scontro fisico è stato un attimo. Ad avere la peggio la mamma insegnante che è finita in ospedale.

CONDIVIDI