Home Archivio storico 1998-2013 Concorso Dirigenti Quanti saranno le nomine a dirigente scolastico? E in Sicilia nessun posto?

Quanti saranno le nomine a dirigente scolastico? E in Sicilia nessun posto?

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Secondo indiscrezioni pubblicate da pochi giorni da qualche giornale, i posti da assegnare ai dirigenti scolastici sarebbero 1.113 a fronte dei 2.386 posti messi a concorso, per cui oltre mille vincitori in tutta Italia sarebbero a spasso: presidi in pectore ma non in frittata.
A suffragio di tali indiscrezioni interviene pure un articolo del Sole 24 Ore pubblicato qualche tempo fa, secondo il quale nel 2011-2012 i dirigenti in servizio erano 8.220, ma per effetto della riorganizzazione della rete scolastica, che ha ridotto le scuole a 9.131, e dei 1.431 pensionamenti di quest’anno, i dirigenti scolastici in servizio al 1° settembre 2012 saranno quindi 6.789.
Questa contrazione riduce dunque il numero complessivo dei posti vacanti per le assunzioni dei neo-presidi che andrebbero così a soli 1.201 unità, in accordo con quanto le indiscrezioni pubblicate in questi ultimi giorni indicano e con una sola piccola differenza di un centinaio di cattedre fra le due ipotesi. .
In Sicilia in modo particolare sappiamo con certezza che sono stati messi a concorso 237 posti di dirigente scolastico col bando del 2011, ma sappiamo pure con altrettanta certezza che nello stesso bando di concorso c’è una clausola secondo la quale questi futuri dirigenti devono passare la precedenza per la nomina ai loro colleghi che, sulla base della Legge 202/10, attendono la ricorrezione dei loro elaborati relativi al famigerato concorso del 2004, annullato dalla Cga di Palermo e poi ripescato dalla politica con la legge ad hoc prima citata.
Nello stesso tempo la Flc ha dato pure la contabilità complessiva dei posti a dirigente che saranno disponibili al netto del dimensionamento in Sicilia, sulla base di uno studio che finora non ha avuto smentite, anzi appare del tutto credibile, visti i numeri, i dati e le relative sottrazioni a seguito del ridimensionamento della rete scolastica e alla documentazione e alle fonti che porta a suffragio della propria analisi.
Le istituzioni scolastiche, di cui 171 sottodimensionate, sono in tutto 830, a fronte di un organico in servizio di 816 presidi, per cui il saldo dei posti disponibili, a fronte dei 237 posti messi a concorso, è pari a soli 14 cattedre libere e disponibili dal prossimo anno scolastico.
Nulla di strano dunque che nessuna cattedra di dirigente per quest’anno venga assegnata, anche perché, come è noto, è in corso ancora la correzione degli elaborati di coloro che hanno superato le preselezioni e la cui conclusione è prevista, così come abbiamo appreso, per fine agosto. Si dovrà quindi attendere la conclusione delle prove orali e quindi la graduatoria di merito. 
Una ipotesi ottimistica parla di terminare tutte le operazioni entro fine anno, quando cioè la scuola è già in piena attività e le nomine, con le relative reggenze, sono state già attuate.
Ricordando sempre quell’asterisco a margine del bando di concorso relativo ai posti in Sicilia, non riusciamo a prevedere come andrà a finire.
La Sicilia dunque oltre a essere isola geografica, si conferma pure isola politica, perché a un primo sguardo sembra proprio al di fuori della normalità di cui le altre regioni godono, almeno all’apparenza.

CONDIVIDI
Preparazione concorso ordinario inglese