Home Attualità Redditi politici, Bongiorno dichiara 2 milioni di euro, Bussetti “solo” 66mila

Redditi politici, Bongiorno dichiara 2 milioni di euro, Bussetti “solo” 66mila

CONDIVIDI

Sul sito parlamento.it sono stati resi noti redditi di deputati, senatori, membri del governo, dirigenti di partito, secondo quanto stabilito dalla legge sulla trasparenza numero 13 del 21 febbraio 2014.

Per quanto riguarda i politici, Matteo Salvini, oltre aver incassato 102.402 euro per l’incarico di europarlamentare ricoperto nel 2017, è titolare di 3.500 azioni di A2A, 250 di Acea, 392 di Enel e 3.094 di Bg Selection, società lussemburghese di investimento.

Il vicepremier e ministro del lavoro e dello Sviluppo economico Luigi Di Maio che nel 2018 ha dichiarato un reddito di 98.471 euro. Il vicepremier ha anche la titolarità del 50% della società di famiglia Ardima Srl e la proprietà di una Mini Cooper del 1993.

ICOTEA_19_dentro articolo

Redditi politici, la classifica dei ministri

Al primo posto si piazza la ministra della Pubblica amministrazione Giulia Bongiorno: il suo imponibile è pari a 2.833.488 euro.

Secondo si piazza il premier Giuseppe Conte, con imponibile pari a circa 370.314 euro.

A chiudere il podio è il ministro dei Beni culturali Alberto Bonisoli con un reddito di 211.845 euro.

In fondo alla graduatoria si trova invece la ministra della Difesa Elisabetta Trenta con 42.670 euro di reddito imponibile, appena sopra, al penultimo posto, il ministro dell’Istruzione Marco Bussetti che registra un imponibile pari a 65.940 euro (clicca qui per la dichiarazione 2018) e il ministro dell’Economia Giovanni Tria, terzultimo, che ha dichiarato redditi per 88.574.

In mezzo il ministro degli Esteri Enzo Moavero Milanesi ha dichiarato, sempre nel 2018, un reddito di 170.395, seguito dal ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede con 158.982. Poi la ministra della Salute Giulia Grillo con 124.369 euro.