Home Archivio storico 1998-2013 Riforme Riforma più chiara? Il Miur ci prova con le Faq su internet

Riforma più chiara? Il Miur ci prova con le Faq su internet

CONDIVIDI
  • Credion
Sollecitato da miriadi di dubbi e quesiti posti da studenti, genitori e personale sulle ultime novità introdotte approvate in Parlamento e sui regolamenti introdotti dal Ministro Gelmini, il Miur ha deciso di creare un servizio di ‘Frequency asked questions’. I chiarimenti sono stati attivati a partire dall’11 febbraio: collegandosi al sito del Ministero dell’istruzione, sezione “Come cambia la scuola – guida alla riforma“, vengono fornite “tutte le risposte alle domande più frequenti sulle iscrizioni in corso e su tutti gli altri aspetti della riforma della scuola”. Coloro che non fossero soddisfatti delle risposte o che volessero porre ulteriori domande potranno farlo compilando, sempre della stesso sito ministeriale, uno specifico modulo on line.
Almeno per questa prima fase, i contenuti delle Faq riguardano solo gli ordini di scuola in procinto di cambiamento: la “una guida sintetica” del Miur intende offrire delucidazioni a studenti, famiglie e personale scolastico che intendono “orientarsi meglio tra le novità previste per la Scuola dell’Infanzia, la Scuola Primaria e la Scuola Secondaria di Primo grado”.
Nessun riferimento, invece, per la secondaria superiore, la cui introduzione vedrà comunque la luce non prima del 2010-2011: un settore, peraltro, ancora in ‘alto mare’. Soprattutto per quanto riguarda il versante della scuola Professionale, il cui destino è collegato alla riforma del Titolo V della Costituzione e del Federalismo.