Home Alunni Rimprovera alunna per uso cellulare, prof picchiato dal padre

Rimprovera alunna per uso cellulare, prof picchiato dal padre

CONDIVIDI

Un insegnante di educazione fisica di una scuola media di Acicatena, nel Catanese, è stato picchiato dal padre di una sua alunna perché ‘colpevole’ di avere rimproverato la figlia per l’uso del cellulare in palestra. L’aggressione è avvenuta a fine lezione all’interno dell’istituto.  Questo il racconto, come riporta l’Ansa: “Durante l’ultima ora – racconta l’insegnate al Tg di Rei Tv – ero in palestra e la ragazzina usava il cellulare da tempo con l’auricolare. Mi sono avvicinato e l’ho invitata a smettere di usare il telefonino, spiegandole che lo vieta il regolamento d’istituto. Dopo qualche minuto – ricostruisce il prof che insegna da 39 anni – la ragazza si avvicina e mi dice: ‘le vuole parlare il mio ragazzo’. Io ho preso il cellulare e lui mi ha minacciato. Ho chiuso la telefonata e ho restituito l’apparato alla ragazza e sono andato in vicepresidenza a fare presente l’accaduto, lamentandomi per l’atteggiamento della ragazzina perché è un cattivo esempio per la scuola. Anche gli altri studenti sono stati testimoni di quello che è avvenuto”. A quel punto la ragazzina è stata convocata dal vice preside. “Quando lascio la stanza – continua il racconto dell’insegnante – trovo il padre della ragazza che mi ha preso a pugni e calci, sbattendomi a terra. Sono riuscito a scappare e mi sono barricato in presidenza. Lui mi ha inseguito. Abbiamo chiamato i carabinieri. E’ davvero increscioso – osserva il prof – che avvengano queste cose.

CONDIVIDI