Home Università e Afam Riparte il progetto MIUR – DAAD Joint Mobility Program

Riparte il progetto MIUR – DAAD Joint Mobility Program

CONDIVIDI

Il MIUR – DAAD Joint Mobility Program è un programma bilaterale di sostegno alla mobilità dei ricercatori, a seguito della firma a Roma, del Memorandum d’intesa il 18 settembre 2015 tra il DAAD e il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (Miur), Dipartimento per la Formazione superiore e la Ricerca, la cui amministrazione generale da parte italiana sarà affidata dal MIUR all’Istituto Italiano di Studi Germanici quale soggetto implementatore del bando.

Il MIUR-DAAD Joint Mobility Program ha l’obiettivo di promuovere la cooperazione tra gruppi di ricercatori italiani e tedeschi per specifici progetti scientifici congiunti. Accanto al sostegno della mobilità scientifica, il programma intende supportare il perfezionamento e la specializzazione dei giovani ricercatori, oltre a contribuire alla crescita reciproca della conoscenza tra i rispettivi sistemi accademici e di ricerca, contribuendo alla creazione di reti finalizzate alla cooperazione interuniversitaria.

Icotea

L’intento principale è quello di promuovere in particolare l’aggiornamento e la specializzazione dei giovani ricercatori ed in generale degli accademici.
Sono fortemente auspicabili cooperazioni scientifiche che fungano da avviamento a progetti di ricerca più ampi, ad esempio in vista di una candidatura presso istituzioni nazionali, europee e/o internazionali, che finanziano la ricerca.