Home Didattica Safer internet Day: Giornata mondiale per l’uso positivo di internet

Safer internet Day: Giornata mondiale per l’uso positivo di internet

CONDIVIDI

Oggi, 9 febbraio, è la Giornata mondiale per la sicurezza in ReteSafer Internet Day, istituita e promossa dalla Commissione Europea, con il consueto motto “Together for a better Internet”.

Il Ministero dell’Istruzione, coordinatore di “Generazioni connesse”, ha messo in campo un fitto programma di iniziative, in considerazione dei dati, commissionati da Generazioni connesse, sulla quantità e la qualità delle ore passate in Rete dalle ragazze e dai ragazzi: 1 su 5 si definisce praticamente sempre connesso, 6 su 10 sono online dalle 5 alle 10 ore al giorno. Numeri raddoppiati rispetto allo scorso anno per causa dei periodi passati a casa durante la pandemia. Per il 59% gli episodi di cyberbullismo sono aumentanti.  

Icotea

Sono previsti webinar, laboratori digitali, dirette con esperti e la presentazione ufficiale delle nuove Linee di orientamento del Ministero dell’Istruzione per la prevenzione dei fenomeni di bullismo e cyberbullismo

Ma anche eventi a livello locale e nazionale promossi insieme ai partner di “Generazioni Connesse”: l’Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza, la Polizia di Stato, il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, l’Università di Firenze e l’Università “Sapienza” di Roma, Save the Children Italia, SOS il Telefono Azzurro, la cooperativa E.D.I. Onlus, Skuola.net, l’Agenzia di stampa DIRE e l’Ente Autonomo Giffoni Experience. In Rete le iniziative saranno accompagnate dagli hashtag #SID2021 e #SICItalia.

Quest’anno la Giornata mondiale della sicurezza in Rete assume una valenza ancor più significativa per causa dell’emergenza sanitaria dando dunque più peso allo slogan  “Together for a better internet”che ormai da anni accompagna la manifestazione in tutto il mondo per evidenziare come l’impegno di tutti sia la condizione imprescindibile per rendere Internet uno strumento utile e sicuro.

Oggi 9 febbraio dalle ore 10:00 alle ore 13:00, in diretta sul canale Facebook e YouTube del Ministero e di Generazioni Connesse decisori politici ed esperti si incontreranno con i giovani delle scuole secondarie di primo e di secondo grado, per approfondire le tematiche del Better Internet for Kids Policies, ovvero opportunità e criticità connesse al mondo virtuale. Saranno presenti influencer, esperti, animatori digitali e giovani “attivisti” dello Youth Panel e del Movimento Giovani per Save the Children, che mostreranno esempi e azioni virtuose italiane relative all’uso delle nuove tecnologie. 

La Ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina aprirà i lavori con un saluto. Saranno presenti Antimo Ponticiello, Direttore Generale del Ministero dell’Istruzione, Carla Garlatti, Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza, Daniele De Martino, Primo Dirigente della Polizia Postale, Flaminio Galli, Direttore Generale INDIRE. Parteciperanno anche Sandra Cioffi, Vicepresidente Telefono Azzurro e presidente del Consiglio Nazionale Utenti Telefono Azzurro e Raffaela Milano, Direttrice Programmi Italia-Europa per Save the Children. Con loro anche la cantautrice Federica Carta, in prima linea contro il bullismo e body shaming attraverso la musica. È previsto, poi, un intervento del prof. Luciano Floridi, Direttore del Digital Ethics Lab – Oxford Internet Institute dell’Università di Oxford – con focus centrale sulle sfide del cambiamento digitale. 

Dalle 11.30 alle 13:00, si svolgeranno tre seminari formativi tematici,  coordinati dal Safer Internet Centre, in collaborazione con eTwinning, rivolti a docenti e studenti in cui si parlerà, tra l’altro, di fake news e disinformazione, digital storytelling, le opportunità e i rischi della Rete. Per partecipare ai seminari è necessario procedere all’iscrizione