Home Attualità Salvini intervistato dagli alunni: “Non sono razzista, voglio solo delle regole”

Salvini intervistato dagli alunni: “Non sono razzista, voglio solo delle regole”

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Il vice premier e ministro degli Interni, Matteo Salvini,  ha partecipato a una nuova trasmissione di Raitre – “Alla lavagna” – il cui format prevede che una persona famosa del mondo della politica, della cultura o dello spettacolo dialoghi in classe con una classe di 18 studenti tra i 9 e i 12 anni.

Con Salvini si è parlato di politica, razzismo e immigrazione, ma anche come i figli vivano la sua notorietà: “Io razzista? No, tutt’altro. Razzista significa sentirsi superiore a qualcuno in base al colore della pelle, a dove sei nato, a quanti soldi hai. E io non mi sento superiore a nessuno. Ma voglio delle regole. Siamo tutti uguali, ognuno con le sue identità, però voglio che tutti rispettino le regole”.

“Sovranismo? Significa che alla fine la decisione deve spettare a ciascuno di voi. l’Europa è come una classe di 27 alunni e sovranismo significa che in Europa si discute poi però a decidere come si fanno i compiti, su quale materia impegnarsi, del vostro futuro e della nostra vita, siete voi. Si ascoltano tutti e poi ognuno deve avere diritto di scegliere nella sua classe e nel suo Paese come vivere”.

ICOTEA_19_dentro articolo

Al termine della registrazione è stata scattata una foto di gruppo, poi diffusa sui social, e in molti hanno notato che un alunno – con la maglietta rossa – sembra decisamente meno entusiasta degli altri.

Il format originale, ‘Au Tableau!’, si è fatto conoscere grazie alla puntata sulle elezioni presidenziali in Francia, con ospite Emmanuel Macron, che ha fatto il giro del web. Poi, con il titolo internazionale di ‘Facing the Classroom’, è andato in onda anche in altri paesi tra cui il Belgio e la Nuova Zelanda.

CONDIVIDI
Preparazione concorso ordinario inglese