Home Archivio storico 1998-2013 Generico Sbloccato il concorso riservato di strumento musicale

Sbloccato il concorso riservato di strumento musicale

CONDIVIDI
webaccademia 2020


In primo luogo è stata disposta l’ammissibilità di una commissione unica (art. 6, O.M. 202/99) che esaminerà tutti gli 800 candidati, in deroga alla normativa generale dei concorsi che prevede lo sdoppiamento ogni 500 candidati. Per quanto riguarda invece la questione dei compensi da attribuire ai commissari, si è optato per l’applicazione delle tabelle previste dal DPCM del 23 marzo 1995, che dispone anche l’esonero dal servizio, in analogia con la sessione riservata di esami in corso di svolgimento per le altre classi di concorso. Non è stato ritenuto applicabile l’art. 404 del T.U. in quanto non pertinente.

Alla luce degli ultimi avvenimenti è ragionevole ritenere che la questione si stia avviando ad una rapida conclusione e la situazione potrebbe sbloccarsi già a partire dalla prossima settimana.

La prova d’esame (art. 7, O.M. 202/99) consisterà in un colloquio finalizzato ad un’organica valutazione dell’esperienza professionale acquisita dal candidato nello svolgimento dell’attività di insegnamento di strumento nei corsi sperimentali di scuola media ad indirizzo musicale.

Il colloquio dovrà accertare:

• la competenza pedagogica in riferimento alla fascia d’età degli alunni della scuola media e al quadro complessivo del suo ordinamento;

• la cultura musicale e i suoi rapporti con il contesto culturale generale;

• la padronanza di una metodologia didattica, da dimostrare anche mediante l’esecuzione di un breve brano musicale a scelta del candidato, funzionale allo sviluppo della competenza strumentale intesa come capacità di una corretta produzione dell’evento musicale rispetto ai suoi parametri costitutivi e di abilità e conoscenze nell’ambito della lettura e teoria della musica.

• la competenza didattica nella scelta e presentazione dei brani musicali agli alunni e nell’organizzazione della musica d’insieme;

• l’attitudine a porsi in relazione con gli allievi e con il corpo docente dell’istituzione.

La commissione dispone di 100 punti di cui 80 per la valutazione della prova d’esame e 20 per il riconoscimento della professionalità acquisita in servizio. Supererà l’esame e conseguirà l’abilitazione il candidato che nella valutazione dell’esito del colloquio raggiungerà il punteggio di 56/80.


Il 23 febbraio si sono svolte, presso la Sovrintendenza Scolastica del Lazio, le operazioni di sorteggio per stabilire l’ordine di convocazione dei candidati partecipanti alla sessione riservata di abilitazione per l’insegnamento di Strumento musicale nella scuola media (classe A/077).

ICOTEA_19_dentro articolo

I candidati saranno convocati a partire dai titolari di cognome avente per iniziale la lettera T.
Le convocazioni avverranno tenendo presente lo strumento per cui si concorre e seguiranno il seguente ordine:

Tromba (n. 20 candidati),  
Flauto (122),  

Oboe (7),  

Violoncello (16),  

Fisarmonica (2),  

Sassofono (2),  
Clarinetto (67),  

Pianoforte (220),  

Chitarra (220),  

Percussioni (6),  

Violino (192),  

Corno (3).

La fine dei lavori è prevista per la metà di giugno e sarà composta da un preside di scuola media,  un docente d’educazione musicale nella scuola media, un docente di conservatorio di strumento musicale. L’inizio delle prove è previsto per fine marzo-inizio aprile.

CONDIVIDI
Preparazione concorso ordinario inglese