Home Attualità Scuola attiva, il convegno di “Gessetti colorati” sull’attualità pedagogica

Scuola attiva, il convegno di “Gessetti colorati” sull’attualità pedagogica

CONDIVIDI
  • Credion

“Una scuola che apprende, riflessioni a partire dalle tesi della Lega Internazionale dell’Educazione Nuova” è il titolo del Convegno promosso dalla Associazione Gessetti Colorati in collaborazione con l’Istituto comprensivo di Pavone e con l’Istituto tecnico “Olivetti” di Ivrea.
Il Convegno è in programma a Ivrea il prossimo 9 settembre e sarà l’occasione per una riflessione a tutto campo sui problemi della pedagogia e, soprattutto, su come rendere attuale e praticabile il “messaggio” della scuola attiva.

Parteciperanno all’incontro Pietro Lucisano, docente di Pedagogia presso l’Università di Roma e presidente della Società italiana di Ricerca didattica, ed Enrico Bottero, pedagogista, già ricercatore Irrsae e dirigente scolastico.

Icotea

L’iniziativa si svolge a 100 anni esatti del convegno fondativo della Lega internazionale dell’Educazione nuova che si era tenuto a Calais in Francia nell’agosto 1921.

Il convegno di Calais era stato promosso da Adolphe Ferrière, Beatrice Ensor e Iwan A. Hawliczek, animatori del “New Education Fellowship”, associazione di educatori teosofi inglesi, e da Georges Lyon, Rettore dell’Académie di Lille. Gli incontri si sono ripetuti negli anni tra le due grandi guerre raccogliendo la partecipazione di pedagogisti quali Pierre Bovet, Édouard Claparède, Ovide Decroly, Paul Geheeb, Célestin Freinet, Maria Montessori, Jean Piaget, Elisabeth Rotten.

“Il nostro incontro – spiega Bottero – servirà anche a capire cosa resta oggi di un’esperienza che, pur con molte sfumature e differenze, ha unito i principali protagonisti dell’attivismo pedagogico attorno a una nuova educazione attenta alla vita e alla formazione della cittadinanza. Cercheremo anche di rispondere ad alcune domande importanti: oggi abbiamo davvero una scuola che sa apprendere, aiutare ad apprendere, e formare cittadini solidali tra loro? Quel compito di rinnovamento è stato concluso o non è forse necessario continuare il lavoro di approfondimento che quei protagonisti hanno iniziato e, in parte, lasciato in sospeso?”

In una apposita pagina del sito della Associazione http://www.gessetticolorati.it/wordpress/?p=8153 sono disponibili un video di presentazione del convegno oltre che il modulo per iscriversi. Sarà possibile partecipare anche on line: agli iscritti verrà inviato il link del collegamento.

Alcuni educatori al Congresso della Ligue internationale de l’Éducation Nouvelle.
Da sinistra: Ovide Decroly, Pierre Bovet, Beatrice Ensor, Edouard Claparède, Paul Geheeb, Adolphe Ferrière.