Home Didattica Scuola digitale, torna il Premio anche per l’a.s. 2019/2020

Scuola digitale, torna il Premio anche per l’a.s. 2019/2020

CONDIVIDI

Dopo la prima edizione, svoltasi lo scorso anno scolastico, torna anche per il 2019/2020 il Premio Scuola Digitale, una iniziativa del Miur per promuovere l’eccellenza e il protagonismo delle scuole italiane nell’apprendimento e nell’insegnamento, incentivando l’utilizzo delle tecnologie digitali nel curricolo, secondo quanto previsto dal Piano nazionale per la scuola digitale, e favorendo l’interscambio delle esperienze nel settore della didattica innovativa.

La seconda edizione sarà rivolta a tutte le istituzioni scolastiche, prevedendo una articolazione in due sezioni: primo ciclo e secondo ciclo.

Sarà possibile candidare progetti che propongano:

ICOTEA_19_dentro articolo
  • modelli didattici innovativi e sperimentali
  • percorsi di apprendimento curricolari ed extracurricolari basati sulle tecnologie digitali
  • prototipi tecnologici e applicazioni nei settori del making, coding, robotica, internet delle cose (IoT), del gaming e gamification
  • progetti di creatività digitale (arte, musica, valorizzazione del patrimonio storico, artistico, culturale, ambientale, con le tecnologie digitali, storytelling, tinkering), di utilizzo delle nuove tecnologie per inclusione e accessibilità, STEM (Scienza, Tecnologia, Ingegneria e Matematica), di sviluppo sostenibile del territorio attraverso le tecnologie digitali.

Il Premio Scuola Digitale prevede una fase provinciale/territoriale, una successiva fase regionale e, infine, una fase nazionale.

Sarà compito delle scuole polo provinciali emanare un apposito avviso per le scuole del territorio di riferimento e definire le modalità per l’acquisizione delle candidature e dei progetti.

Le scuole potranno presentare un solo progetto.

I progetti finalisti saranno presentati dagli studenti stessi nell’ambito di un’iniziativa organizzata sul territorio dalla scuola polo provinciale. Al termine di tutte le presentazioni sarà scelto dalla giuria il progetto vincitore per ciascuna sezione a livello provinciale, che sarà ammesso alla successiva fase regionale. Il progetto vincitore a livello regionale per ciascuna sezione parteciperà alla sessione finale nazionale del Premio.

Per altre info: nota 33068 del 5 novembre 2019