Home Alunni Scuola, progetto ‘Italianostranieri’

Scuola, progetto ‘Italianostranieri’

CONDIVIDI

Durante i mesi di Expo oltre 150 studenti stranieri, provenienti da diversi padiglioni e nazionalità (in particolare da Corea, Repubblica Ceca, Kazakistan, Brasile, Venezuela, Isole Comore, Svizzera, Salvador, Ecuador) hanno avuto la possibilità di apprendere l’italiano. Circa 50 attraverso corsi standard di lingua e cultura con diversi rinnovi per ciascun corso, e 100 attraverso la partecipazione alle iniziative di tandem linguistico. Questi i risultati del progetto ‘Italianostranieri in Expo’ realizzato, in occasione dell’Esposizione universale, dal Comune di Milano ed Expo Spa, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale, per la realizzazione di un sistema integrato e flessibile per l’apprendimento della lingua italiana rivolto ai lavoratori e volontari dei padiglioni stranieri. A poche settimane dalla fine dell’evento, i risultati sono stati presentati a Expo, durante una conferenza a cui hanno partecipato, fra gli altri, l’assessore alle Politiche sociali del Comune di Milano, Pierfrancesco Majorino, e del fondatore dell’Accademia di Italiano, Sergio Serra.

I corsi sono stati tenuti dai docenti di cinque scuole milanesi che da tempo si occupano della didattica della lingua italiana: oltre ad Accademia di Italiano, anche Il Centro, Istituto Dante Alighieri Milano, Fondazione Verga e International House. “L’esperienza vissuta in questi mesi a Expo non solo ci ha permesso di valorizzare la ricchezza della rete delle scuole di italiano presenti nell’area metropolitana milanese, ma ci ha fornito anche una straordinaria opportunità di scambio e di arricchimento dei nostri servizi di integrazione culturale e linguistica”, ha commentato Majorino.

Icotea