Home Attualità Scuole chiuse a Roma, gli studenti alla sindaca Raggi: “A Virgi chiudile...

Scuole chiuse a Roma, gli studenti alla sindaca Raggi: “A Virgi chiudile pure martedì”. Genitori contrariati

CONDIVIDI

La sindaca decide di sospendere le lezioni e gli studenti romani esultano. Mentre i genitori sono perplessi. A modo loro: sui social. Appresa la notizia che lunedì 29 ottobre in tutte le scuole ubicate nel Comune di Roma non si svolgerà lezione, a seguito dell’ordinanza della sindaca di Roma Virginia Raggi per via “dell’allerta meteo diramata dalla Protezione Civile del Lazio”, tanti studenti romani hanno commentato l’evento a modo loro.

Ironia studenti

Da “Virginia una di noi” a “quando fai ste cose sei più bella de mi madre” fino a “te amo tanto, ma solo quando fai così” a “l’anno prossimo ti voto”. E ancora: “Allora hai un cuore”, “Mi hai salvato per italiano”, aggiunge un altro.

“Niente interrogazione di storia”, esulta un terzo. Mentre un quarto chiede: “A Virgi chiudile pure martedì che c’ho la verifica di latino e storia”.

ICOTEA_19_dentro articolo

C’è spazio anche per l’ironia: “Rega l’ha chiuse perché non ci stavano abbastanza motoscafi messi a disposizione del Comune”; “Però mo devo restituire la canoa”.

Molti genitori non l’hanno presa bene

Dai genitori giungono, invece, reazioni controverse: “Ho criticato e critico il sindaco per vari motivi, nel rispetto sempre. Ma questa volta, trova il mio appoggio, viste le dichiarazioni della Protezione Civile. Non può fare altrimenti”, commenta una madre.

“Quindi domani sti ragazzini a chi li lasciamo? Li portiamo in Comune …xché i genitori devono lavorare piove..o non piove”, replica un altro genitore.

Le famiglie contrarie alla decisione presa dal Comune sono diverse: “Nel 2018 può un temporale bloccare la capitale d’Italia? A Roma con la giunta Raggi, tutto è possibile!!!!”.

“Scandaloso. pulite le strade e potate gli alberi invece di chiudere le scuole”, taglia corto un altro.

“Domani i miei figli, visto che io e mio marito dobbiamo lavorare e non ho nonni e parenti a cui lasciarli, li porto lì in Campidoglio e li tiene lei visto che tanto non ha molto da fare, é brava solo a lavarsi le mani e non assumersi nessuna responsabilità..”.