Home Attualità Scuole paritarie, Toccafondi: “Nuova ingiustizia per 1 milione di ragazzi”

Scuole paritarie, Toccafondi: “Nuova ingiustizia per 1 milione di ragazzi”

CONDIVIDI
webaccademia 2020
Il ministro Bussetti intervenga. Le 13.000 scuole paritarie attendono i bandi europei da mesi, si smetta di giocare a nascondino son i soldi destinati a queste scuole che sono parte integrante del sistema di istruzione”.
E’ quanto dichiarato dal deputato di Civica Popolare Gabriele Toccafondi che oggi in Aula ha chiesto spiegazioni al Governo sulle risorse legate ai bandi europei Pon a cui da giugno 2018 possono accedere anche le scuole paritarie.
“Se da una parte – spiega Toccafondi – il Governo conferma la strada già imboccata dal governo Renzi, consentendo dai prossimi bandi anche alle scuole paritarie di poter partecipare ai bandi europei, dall’altra parte però per gli anni 2017 e 2018 le risorse messe da parte dal Miur in attesa dell’iter burocratico, non si sa dove sono e che fine faranno. Si tratterebbe dell’ennesima ingiustizia visto che le scuole paritarie sono verificate e controllate, sono paritarie non private, fanno parte integrante del sistema di istruzione nazionale”.

“I fondi Pon – continua Toccafondi – finanziano progetti scolastici nel percorso 2014-2020. Il Parlamento con una larga maggioranza e il Governo sono intervenuti nella legge di bilancio del 2017. Nel 2018 il Miur ha lavorato con la Commissione Europea per modificare l’accordo di programma, che escludeva le paritarie, e per escludere che queste risorse potessero essere considerate “aiuti di Stato”.

“Il percorso – conclude il deputato di Civica Popolare – è terminato a giugno del 2018, siamo a marzo del 2019 ma niente ancora si è mosso e delle risorse “congelate” in attesa delle verifiche europee non c’è traccia. Le scuole paritarie e il milione di bambini e ragazzi che le frequenta sono parte integrante del sistema di istruzione nazionale e hanno bisogno di certezze e di risposte chiare, che continuano a non arrivare.”
Preparazione concorso ordinario inglese