Home Attualità Servizi ausiliari e di pulizia nelle scuole: ecco la legge del MoVimento...

Servizi ausiliari e di pulizia nelle scuole: ecco la legge del MoVimento 5 stelle

CONDIVIDI

Porre fine al fallimentare sistema di esternalizzazione nel settore scolastico, tutelare i diritti dei lavoratori, garantire il diritto all’istruzione degli studenti in ambienti salubri e sicuri, questi i principali obiettivi che si pone la proposta di legge del MoVimento 5 stelle depositata alla Camera a  firma della Deputata Maria Marzana.

Il testo di legge “Disposizioni concernenti lo svolgimento dei servizi ausiliari e di pulizia presso le scuole nonché la stabilizzazione dei lavoratori precedentemente impegnati in lavori socialmente utili che svolgono mansioni amministrative, tecniche o ausiliarie nel settore scolastico” risponde all’urgenza di porre fine al disastroso sistema dell’affidamento dei servizi di pulizia a ditte esterne, che ha portato all’attuale condizione di degrado e sporcizia degli edifici scolastici e alle misere condizioni economiche e contrattuali degli operatori di categoria a causa della drastica riduzione dei fondi.

Icotea

Fin dal nostro arrivo in Parlamento -afferma Marzana Maria- abbiamo denunciato le molteplici criticità legate alle esternalizzazioni dei servizi sia sotto il profilo occupazionale del personale che lavora alle dipendenze delle cooperative, sia in ordine alla qualità dei servizi erogati, nonché in ordine al bilancio dello Stato. I governi che si sono succeduti, infatti, hanno speso di più per appaltare il servizio di pulizia delle scuole alle cooperative, che per l’utilizzo del personale in graduatoria per lo svolgimento delle stesse mansioni, determinando così un continuo sperpero di risorse pubbliche.

La nostra proposta -continua la deputata- è finalizzata all’internalizzazione del servizio di pulizia,  a porre fine allo sfruttamento da parte del Ministero dell’istruzione dei lavoratori che da anni assicurano funzioni tecnico-amministrative con contratti flessibili, all’inserimento dei lavoratori in questione nelle graduatorie Ata (nel rispetto del personale già inserito) e ad un piano triennale di assunzione che non preveda un aggravio di spesa.

Il Ministro del lavoro Poletti, che ricordiamo essere l’ex Presidente dell’Alleanza delle cooperative, continua a rattoppare, con costanti proroghe e deroghe, un sistema che funziona sempre peggio, in cui a beneficiarne sono solo i titolari delle cooperative.

Il MoVimento 5 stelle propone di affidare i servizi ausiliari e di pulizia al personale inserito nelle apposite graduatorie, unendo così le esigenze del risparmio di spesa con la qualità del servizio. Chiediamo quindi che il Parlamento avvii da subito la discussione di questa proposta di legge finalizzata a rispettare i diritti dei lavoratori e a garantire il pieno funzionamento delle scuole.