Home Archivio storico 1998-2013 Generico Sicurezza nelle scuole: arrivano nuovi contributi

Sicurezza nelle scuole: arrivano nuovi contributi

CONDIVIDI
  • GUERINI


Con un decreto, che sarà tra breve pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, il Miur ha deciso di rifinanziare la legge n. 23 dell’11 gennaio 1996, relativamente alle prime due annualità, 2003 e 2004 del terzo triennio di programmazione (2003/2005). Le somme saranno destinate, in primo luogo, alla messa a norma e all’adeguamento delle strutture già esistenti alla vigente normativa in materia di agibilità, sicurezza ed igiene e all’eliminazione delle barriere architettoniche. Potranno essere utilizzate, inoltre,per il completamento di opere già iniziate, per la realizzazione di nuove aule e per la progressiva eliminazione del fenomeno delle locazioni onerose.

Il finanziamento si aggiunge ai circa 3.000 miliardi di lire già assegnati complessivamente nei due precedenti trienni di applicazione della legge 23/96 e che hanno consentito, a tutt’oggi, la realizzazione di oltre 9.000 interventi nel settore, soprattutto per l’adeguamento e messa a norma degli edifici scolastici e per la ristrutturazione e costruzione di scuole e palestre in zone particolarmente carenti di strutture.
La ripartizione fra le Regioni, sulla base del parere favorevole espresso il 2 ottobre scorso dalla Conferenza Stato, Regioni e Province autonome, prevede 112.600.641 di euro per il 2003 e 348.915.607 di euro per il 2004.

Anno 2003 – euro 112.600.641

Piemonte

euro   6.747.058,00

Valle D’Aosta

Icotea
euro      287.079,00

Lombardia

euro 12.114.804,00

Provincia autonoma di Bolzano

euro      746.318,00

Provincia autonoma di Trento

euro      840.137,00

Veneto

euro   7.529.657,00

Friuli-Venezia Giulia

euro   2.602.365,00

Liguria

euro   3.014.714,00

Emilia-Romagna

euro   7.106.972,00

Toscana

euro   8.040.946,00

Umbria

euro   1.840.968,00

Marche

euro   3.352.318,00

Lazio

euro   8.163.966,00

Abruzzo

euro   3.613.208,00

Molise

euro   1.307.231,00

Campania

euro 11.459.394,00

Puglia

euro   8.036.621,00

Basilicata

euro   1.741.899,00

Calabria

euro   7.551.365,00

Sicilia

euro 12.020.200,00

Sardegna

euro   4.483.421,00

Anno 2004 – euro 348.915.607

Piemonte

euro 20.822.306,00

Valle D’Aosta

euro      826.291,00    

Lombardia

euro 37.953.236,00

Provincia autonoma di Bolzano

euro   2.399.813,00      

Provincia autonoma di Trento

euro   2.706.226,00    

Veneto

euro 23.402.837,00

Friuli-Venezia Giulia

euro   7.521.147,00  

Liguria

euro   8.781.518,00  

Emilia-Romagna

euro 20.842.228,00

Toscana

euro 23.670.702,00  

Umbria

euro   5.635.141,00  

Marche

euro 10.101.463,00  

Lazio

euro 26.398.526,00

Abruzzo

euro 10.864.907,00

Molise

euro   3.748.906,00

Campania

euro 37.685.968,00

Puglia

euro 25.300.455,00

Basilicata

euro   5.256.324,00

Calabria

euro 23.854.702,00  

Sicilia

euro 37.301.226,00

Sardegna

euro 13.841.685,00