Home Attualità Sinopoli (FLC CGIL): “Atto di grande sensibilità e coraggio da parte del...

Sinopoli (FLC CGIL): “Atto di grande sensibilità e coraggio da parte del Ministro Fioramonti”

CONDIVIDI
  • Credion

Dopo la Nota Miur in cui il Ministro Fioramonti invita le scuole, pur nella loro autonomia, a considerare giustificate le assenze degli studenti per la partecipazione alla manifestazione mondiale contro il cambiamento climatico, arriva il plauso da parte del Segretario Nazionale della Flc Cgil Francesco Sinopoli.

Evento pubblico sul clima al CNR a Roma

Prima del giorno 27 settembre dedicato alla  mobilitazione mondiale contro il cambiamento climatico, mercoledì 25 settembre 2019, a partire dalle ore 10, presso la sede nazionale del CNR a Roma (P.le Aldo Moro, 7),  avrà luogo un grande evento pubblico organizzato dalla FLC CGIL, dedicato interamente a una riflessione profonda sui temi della sostenibilità ambientale, del riscaldamento globale e del cambiamento climatico.

Icotea

All’incontro, che ha un titolo molto suggestivo “L’Istruzione e la Scienza per una nuova speranza”, parteciperanno numerosi scienziati, docenti, dirigenti scolastici, sociologhi e politologhi, filosofi.

L’iniziativa vedrà anche il contributo del Segretario generale della CGIL, Maurizio Landini, e la partecipazione del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Lorenzo Fioramonti.

Atto di grande sensibilità di Fioramonti

In riferimento  alla nota del Miur 1845 del 23 settembre 2019 dove è scritto che “il Ministro esprime l’auspicio che le scuole, nella propria autonomia, possano considerare l’assenza degli studenti per la giornata del 27 p.v. motivata per la partecipazione alla manifestazione, utilizzando le ordinarie modalità di giustificazione delle assenze adottate dalle stesse scuole”, c’è stato  apprezzamento anche da parte del mondo sindacale.

A tal  proposito abbiamo sentito Francesco Sinopoli della Flc Cgil: “È un atto di grande sensibilità da parte del Ministro dell’istruzione Lorenzo Fioramonti – afferma ai nostri microfoni il Segretario Nazionale della Flc Cgil Francesco Sinopoli- anche una scelta coraggiosa, certo, continua Sinopoli, come hanno fatto notare gli studenti, per quanto riguarda la giustificazione dell’assenza e l’incidenza del calcolo che questa avrà sul 25% di assenze massime da non poter sforare è determinate l’autonomia delle scuole”.

Francesco Sinopoli ha anche dichiarato che “la Flc Cgil ha comunque proclamato lo sciopero perché crede fermamente nella centralità di questo movimento che sfida in particolare i luoghi della conoscenza a dare le risposte che servono al pianeta, quindi ci rimandano alla finalità ultima del sapere che va oltre la contingenza e di conseguenza serve a mobilitare l’energia nei luoghi del sapere perché ci sia un effettivo cambio di paradigma del modello sociale e produttivo. La Flc Cgil per questo è in campo il 25 settembre faremo una grande iniziativa al CNR insieme al mondo della cultura e della docenza perché serve la ricostruzione di un sapere unitario ,un sapere che costruisca cittadinanza critica e soprattutto che costruisca un altro mondo”.