Home Attualità Sisma, c’erano 700mila euro per salvare la scuola di Amatrice: perché non...

Sisma, c’erano 700mila euro per salvare la scuola di Amatrice: perché non sono stati spesi?

CONDIVIDI
  • GUERINI

È passato solo un giorno dal devastante terremoto del Centro Italia e già fioccano le polemiche per la cattiva gestione dei fondi destinati alla sicurezza.

“Ad Amatrice, devastata dal terremoto, potevano essere utilizzati settecentomila euro per la scuola ‘Romolo Capranica’, costruita nel 2012 e ora crollata e due milioni di euro per l’ospedale, reso inutilizzabile dal sisma”, tuona Lucio Malan, senatore di Forza Italia.

Icotea

“Perchè – chiede il forzista – non si sono spesi quei soldi? Mi auguro si faccia presto chiarezza su questi episodi perché non è possibile che per la superficialità di qualcuno paghino poi i cittadini”.

E ancora: “la parola ‘prevenzione’ deve essere sostanziata dai fatti. Non possiamo di certo permetterci il lusso di non spendere i finanziamenti che abbiamo a disposizione su cose di questo tipo”, conclude Malan.

 

{loadposition eb-abc-sicurezza}

 

 

{loadposition facebook}