Home Personale Slitta al 2020 l’opzione al TFR

Slitta al 2020 l’opzione al TFR

CONDIVIDI

È stata sottoscritta tra Aran e Confederazioni Sindacali l’Ipotesi di contratto collettivo nazionale quadro per la proroga del termine dell’art. 2, comma 3, dell’AQN 29 luglio 1999 in materia di trattamento di fine rapporto e di previdenza complementare per i dipendenti pubblici.

Entro il 31 dicembre 2015 il personale in regime di TFS avrebbe dovuto esercitare l’opzione al TFR. Tale data è stata prorogata di un ulteriore quinquennio, quindi fino al 31 dicembre 2020.

Icotea

In questo modo, chi si trova in regime di TFS può ancora continuare ad esercitare l’opzione al TFR e iscriversi ai fondi di previdenza complementare negoziali.

 

{loadposition bonus}

 

Le parti hanno inoltre ribadito la necessità, entro un anno dalla data di sottoscrizione, di attivare un confronto finalizzato alla verifica delle disposizioni in materia di previdenza complementare e dell’attualità dei contenuti dell’accordo siglato. E si sono anche mostrate concordi sull’utilità di adottare nuove iniziative per accrescere la cultura previdenziale e rafforzare l’attività di comunicazione istituzionale delle amministrazioni pubbliche verso il proprio personale.

 

Metti MI PIACE sulla nostra pagina Facebook per sapere tutte le notizie dal mondo della scuola