Home Personale Stipendi scuola, i moduli per accreditamento in banca o alla posta

Stipendi scuola, i moduli per accreditamento in banca o alla posta [PDF]

CONDIVIDI

NoiPA mette a disposizione dei suoi utenti il self service “Modalità di riscossione”, la funzionalità che permette di modificare la modalità di accredito dello stipendio.

Modificare le modalità di accredito dello stipendio

Nel caso sia necessario modificare le modalità di accredito dello stipendio, ad esempio se si chiude un conto corrente e se ne apre un altro, è bene porre particolare attenzione al momento in cui si eseguono le operazioni.

Infatti, prima di chiudere il vecchio conto, è bene verificare prima l’effettivo accredito dello stipendio sul tuo nuovo conto corrente.

ICOTEA_19_dentro articolo

Quindi, se ad esempio si effettua la modifica nel mese di febbraio, l’effettiva variazione avrà esito dal mese di marzo.

Per ulteriori dettagli è comunque disponibile il manuale NoiPA riguardante la modifica delle modalità di riscossione dello stipendio.

Modulo per accreditamento su conto corrente bancario
Modulo per accreditamento su conto corrente postale

Emissione ed esigibilità

L’emissione e l’esigibilità rappresentano rispettivamente l’inizio e la fine della procedura relativa al pagamento delle competenze.

Più precisamente l’emissione corrisponde alla fase in cui NoiPa raccoglie ed elabora tutte le informazioni utili al pagamento.

Esistono 3 differenti tipi di emissione:

  • Ordinaria: elaborazione stipendio mensile;
  • Urgente: elaborazione arretrati a credito o stipendi relativi a periodi passati;
  • Speciale: elaborazione competenze personale scuola e volontari Vigili del fuoco e altre tipologie particolari di arretrati.

L’esigibilità rappresenta invece la data in cui viene effettuato l’accredito del pagamento presso il proprio istituto di credito.

Si tratta quindi della fase in cui l’importo spettante si rende disponibile al beneficiario.

Le date di esigibilità sono le seguenti.

  • 23 di ogni mese: rata ordinaria;
  • 27 di ogni mese: rata ordinaria comparto Sanità;
  • entro 10 giorni lavorativi dal termine Emissione Urgente e Speciale.