Home Archivio storico 1998-2013 Generico Stop alla contrattazione di istituto

Stop alla contrattazione di istituto

CONDIVIDI
  • Credion

Sulla questione delle risorse destinate al fondo di istituto è ancora fumata nera: dall’incontro del 24 gennaio fra Miur e sindacati non è arrivata la soluzione che si sperava.
D’altronde le risorse per il fondo sono legate al CCNL del 12 dicembre in materia di scatti stipendiali che però non è ancora stato registrato dagli organi di controllo.
Per questo motivo il Ministero ha proposto che, in attesa che il CCNL venga perfezionato, venga erogato alle scuole un primo acconto.
I sindacati hanno opposto un netto rifiuto e anzi hanno chiesto che il taglio previsto sul fondo venga ripartito su due annualità.
Il Miur ha assicurato che sul problema verrà chiesto il parere del MEF. 
Resta il fatto che siamo alla fine di gennaio e la contrattazione di istituto è ferma dovunque.
Conoscendo i tempi necessari alla registrazione dei contratti nazionali è molto probabile che la situazione non si sbloccherà prima della fine di febbraio.
Bisogna comunque tenere conto fin da ora che le risorse per i contratti di scuola saranno inferiori di un buon 35% nei circoli didattici e nei comprensivi e di almeno il 10% nelle secondarie di secondo grado. 
La discussione fra le parti riprenderà il 30 gennaio, data per la quale è stato calendarizzato un nuovo incontro.