Home Sicurezza ed edilizia scolastica Studente sfonda vetro, allarme sicurezza

Studente sfonda vetro, allarme sicurezza

CONDIVIDI
  • GUERINI

Nelle scuole del Nord ovest Sardegna è emergenza sicurezza. Lo denunciano i dirigenti scolastici del territorio provinciale di Sassari, dopo l’incidente capitato a uno studente dell’Istituto tecnico industriale “Angioy” di Sassari, che – come riporta oggi il quotidiano La Nuova Sardegna – è scivolato ed ha sfondato una vetrata le cui schegge lo hanno ferito.

“Da troppi anni inviamo richieste di messa a norma e messa in sicurezza degli edifici, ma non riusciamo mai a ottenere garanzie”, affermano. “Non possiamo più tacere e continuare a scrivere alle autorità competenti senza che niente si risolva – aggiungono i dirigenti scolastici – la vita degli studenti è un bene primario, pretendiamo dalle autorità preposte la massima sicurezza”.

Icotea

 

{loadposition eb-pof-triennale}

 

 Una richiesta che sarà rinnovata in occasione dell’appuntamento che i dirigenti scolastici di tutta la provincia di Sassari si sono dati per oggi alle 15 in Prefettura, “per denunciare pubblicamente la situazione di esposizione al rischio dei nostri studenti”. A rianimare il dibattito è stato appunto l’incidente accaduto nei giorni scorsi nell’istituto industriale di Sassari. “Un ragazzo si accingeva a entrare a scuola dalla porta di ingresso, è inciampato e cadendo ha sbattuto con violenza contro la porta a vetri, utilizzata come uscita d’emergenza”, racconta Maria Giovanna Oggiano, dirigente della scuola di via Principessa Mafalda.

 “Nell’urto il vetro si è rotto e una lama di vetro ha infilzato lo studente, penetrandogli il costato per una profondità di sette centimetri – riferisce – i medici hanno riscontrato come fortunatamente si sia fermata a soli sette millimetri da organi vitali, la cui compromissione sarebbe costata la vita del ragazzo”. (Ansa)