Home Attualità Studentessa di 16 anni aggredita sul treno: tornava da scuola

Studentessa di 16 anni aggredita sul treno: tornava da scuola

CONDIVIDI
  • Credion

Un  studentessa di 16 anni, mentre si trovava a bordo del treno locale Milano-Mortara, rimasta sola nell’ultimo vagone, è stata avvicinata dai due uomini che prima l’avrebbero insultata e poi picchiata, toccandola anche nelle parti intime.

La ragazzina ha gridato e chiesto aiuto, ma nessuno l’ha sentita. Alla prima stazione è riuscita a liberarsi e scendere dal treno, come i due aggressori che si sono dileguati. Giunta a casa la ragazzina non ha voluto raccontare l’accaduto ai genitori, ma il giorno dopo, venerdì, si è sentita male a scuola e i compagni hanno deciso di accompagnarla presso la clinica De Marchi di Milano, dove le è stata diagnosticata la frattura di una costola e varie contusioni.

Icotea

 

{loadposition carta-docente}

 

Vista la situazione il personale medico ha deciso di chiamare le forze dell’ordine, cui la ragazzina ha raccontato l’accaduto facendo scattare le indagini tuttora in corso.

E Matteo Salvin, il leader leghista, scrive un post sulla propria pagina Facebook per chiedere le “maniere forti”: “Due nordafricani avrebbero picchiato e molestato giovedì una ragazza italiana di 15 anni sul treno per Vigevano (Pavia). Basta, ci vogliono le maniere forti con questi balordi! Per quelli che bloccano i treni, un barcone e tutti a casa. Per quelli che violentano, una pillola, zac e non lo fanno più!”.