Home Archivio storico 1998-2013 Generico Studenti all’estero, a Roma il 29 settembre lo stato dell’arte

Studenti all’estero, a Roma il 29 settembre lo stato dell’arte

CONDIVIDI
  • Credion

Qual è il grado di internazionalizzazione e di mobilità studentesca delle scuole secondarie di secondo grado? Anche quest’anno la Fondazione Intercultura farà il punto della situazione sull’argomento attraverso un ampio convegno: l’appuntamento è per giovedì 29 settembre, presso la sede Telecom Italia di Corso Vittorio Emanuele II, al n. 208, quando i responsabili presenteranno due diverse rilevazioni sull’argomento condotte in collaborazione con l’istituto di ricerca Ipsos. 
La prima indagine si è svolta con la collaborazione dei dirigenti scolastici, ai quali è stato chiesto di rilevare i cambiamenti in atto nelle scuole secondarie italiane rispetto all’indagine di avvio dell’Osservatorio condotta nell’aprile 2009 (Ipsos ha individuato un campione di scuole rappresentativo del panorama scolastico italiano e condotto interviste telefoniche ai presidi di tali scuole). La seconda indagine ha avuto come protagonisti i 892 docenti – di materie umanistiche, scientifiche, tecniche e di lingue straniere – e si è avvalsa della collaborazione degli Uffici Scolastici Regionali di Basilicata, Campania, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Marche, Molise e Toscana. I docenti hanno compilato un questionario on line che ripercorre le aree indagate con i presidi ed è incentrato sull’analisi degli elementi che giocano un ruolo importante nel favorire l’internazionalizzazione della scuola. Le due indagini saranno “incrociate” per verificarne anche la bontà epistemologica. 
Protagonisti dell’iniziativa non saranno però solo presidi e docenti, che commenteranno i dati della ricerca Ipsos, ma anche e soprattutto i ragazzi che hanno appena concluso un’esperienza di studio e di vita all’estero. Durante il convegno verrà data la parola anche a sei dei 1.600 adolescenti appena rientrati in Italia: con il contributo della scrittrice Dacia Maraini, racconteranno i mesi di studio e di vita trascorsi in Argentina, Cina, Malesia, India, Usa. Inoltre, altri dodici studenti di Rieti illustrano il loro scambio di classe in Portogallo concluso da pochi giorni e la loro esperienza da pionieri, in quanto primi "alunni" del percorso di formazione interculturale on-line "InterculturaLab". Uno spazio importante sarà dato proprio alla nuova area (sviluppata grazie a Fondazione Telecom Italia) InterculturaLab, un programma di formazione online a disposizione delle scuole prima e dopo l’esperienza all’estero.
È previsto anche un intervento di Nando Pagnoncelli, ad di Ipsos, per fotografare il grado di internazionalità della scuola italiana attraverso i dati del terzo Rapporto dell’Osservatorio Nazionale sull’internazionalizzazione delle scuole e la mobilità studentesca.


PROGRAMMA COMPLETO DEL 29 SETTEMBRE:
9.00 Registrazione Partecipanti

Icotea

9.30 Apertura del Convegno. Intervengono:
Fabio Di Spirito – Segretario Generale Fondazione Telecom Italia
Marcello Limina, Direttore Generale per gli Affari Internazionali – Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca
Ada Maurizio, Direzione Generale Sistema Paese, Ufficio V-Ministero degli Affari Esteri
Roberto Ruffino – Segretario Generale Fondazione Intercultura

10.00 “Uno scambio di classe tecnologico e l’elenco delle 10 cose che abbiamo imparato”.
A cura degli studenti dello scambio di classe Rieti – Leira (Portogallo)

10.30 “Le scuole italiane sono più ’internazionali”?
Nando Pagnoncelli, Amministratore Delegato Ipsos.
Presentazione della prima parte del rapporto con le indagini sui presidi e gli insegnanti. In particolare saranno presentati: i nuovi dati sull’indice di internazionalizzazione delle scuole italiane, gli ostacoli da rimuovere la partecipazione ai progetti internazionali e al progetto CLIL.

11.30 “Dalle Ande alla Grande Muraglia: le nuove frontiere degli scambi scolastici".
Pausa, con le immagini dei ragazzi che hanno frequentato un anno all’estero in Asia e Sudamerica.

11.45 “Un anno di scuola all’estero: favorevoli o contrari”?
Presentazione della seconda parte del rapporto. In particolare saranno presentati i nuovi dati con le stime sul numero di studenti che effettuano periodi individuali di studio in scuole straniere, la valorizzazione delle competenze acquisite e la questione del reintegro a scuola, la ricaduta sui gruppi classe delle esperienze individuali, le caratteristiche e le attitudini dello studente globetrotter secondo gli insegnanti

Sono stati invitati a commentare i dati presentati
Max Bruschi – Consigliere del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Licia Cianfriglia – Vicepresidente ANP -Associazione Nazionale dei Dirigenti e delle Alte Professionalità della Scuola
Anna Maria Curci – Vicepresidente LEND – Lingua e Nuova Didattica
Paola Bisegna – Preside Liceo Democrito – Roma

12.30 “Il viaggio come conoscenza".Dialogo tra Dacia Maraini e gli studenti rientrati da un anno scolastico in Argentina, Costarica, Cina, India, Malesia, USA

13.30 Buffet