Home I lettori ci scrivono Studenti ambasciatori della Terra

Studenti ambasciatori della Terra

CONDIVIDI
  • Credion

Grande successo per l’Istituto di Istruzione Superiore De Filippis-Prestia, che parteciperà con un collegamento in diretta streaming su RaiPlay alla seconda edizione di OnePeopleOnePlanet, dialogando in studio con Barbara Capponi, in un’intervista dal vivo che andrà in onda tra le 10 e le 11.30 di giovedì 22 aprile.

L’impegno dimostrato dalla scuola nel portare avanti i progetti di educazione ambientale e sviluppo sostenibile, dando loro un taglio pratico con ricadute dirette ed evidenti nella vita di ogni giorno, ha colpito gli organizzatori della maratona digitale, che hanno ritenuto altamente significato, oltre che ben presentato a livello grafico-comunicativo, il compressore ecosostenibile realizzato dalla classe III B, indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica, guidata dei docenti Michele Muto e Basilio Vallone.

Icotea

“ In questo anno così particolare – ha spiegato la Dirigente Maria Francesca Durante – pur nella consapevolezza delle difficoltà che la cosa avrebbe rappresentato, abbiamo deciso di proporre agli studenti delle attività fortemente motivanti, sia in presenza che a distanza, che avessero un carattere pratico, in linea con gli indirizzi che caratterizzano la nostra scuola.

Il nostro obiettivo, prima di tutto, era quello di spingere gli studenti a scegliere consapevolmente di frequentare in presenza e comunque, di consentire loro di portare avanti il loro percorso didattico anche a distanza, motivandoli ad essere protagonisti del loro apprendimento, come testimoniato dai numerosi lavori pubblicati sui canali social della scuola.
Siamo fieri di questo risultato e continueremo a sostenere i nostri ragazzi nel loro percorso di crescita, come studenti e come cittadini”.

In linea con gli obiettivi promossi dall’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, l’attività portata avanti dall’IIS De Filippis-Prestia ha realmente coinvolto gli studenti, che hanno deciso di farsi parte attiva, comprendendo il valore delle regole e decidendo “di seguire gli schemi per uscire fuori dagli schemi”.
“Quando abbiamo cominciato a parlare di educazione ambientale a scuola – hanno spiegato – non avevamo assolutamente idea che quello che viene generalmente considerato un rifiuto di cui liberarsi potesse diventare una risorsa, ma a volte basta poco, basta un’idea, basta la voglia di fare per realizzare qualcosa di veramente significativo e trovare una soluzione anche là dove sembra esserci un problema. Così, un po’ a distanza e un po’ in presenza, ci siamo messi all’opera per trasformare quello che nessuno vuole – il motore di un frigorifero in disuso, un estintore scarico, un vaso di plastica, vecchi raccordi, valvole, pezzetti di cavo elettrico, per realizzare qualcosa di straordinariamente utile per un’officina meccanica. Ne siamo fieri, come futuri professionisti e come cittadini”.

Il risultato? Lo si potrà apprezzare appieno dalla voce viva degli studenti in diretta nazionale su RaiPlay giovedì 22 aprile, in una fascia oraria compresa tra le 10 e le 11.30.
In quella data tutta la scuola sarà collegata per assistere alle iniziative organizzate in occasione della Giornata Nazionale della Terra e per festeggiare un risultato di civiltà, oltre che didattico, che rende onore a tutta la Calabria, rendendo Vibo Valentia protagonista in positivo sugli schermi della Tv nazionale.

Maria Teresa Sirgiovanni

ISCRIVITI al nostro canale Youtube

METTI MI PIACE alla nostra pagina Facebook