Home Alunni Studenti in terapia intensiva: ma per lavoro con gli Its

Studenti in terapia intensiva: ma per lavoro con gli Its

CONDIVIDI
  • Credion

A Trieste, dove da decenni l’ingegneria clinica è stata una eccellenza presso l’Ospedale di Cattinara, è nato l’Istituto tecnico superiore (Its) Alessandro Volta, unico in Europa con un’area di studio che simula l’ambiente ospedaliero, completo di sala operatoria e Terapia intensiva.

Situato nell’Area Science Park, il Volta è uno dei sei Its specializzato in Tecnologia della vita ma l’unico in Europa ad occuparsi di informatica medica e del settore biomedicale.

Icotea

Unico in Europa

Gli studenti, massimo 50, possono accedere a ciascun biennio, di duemila ore di cui 800 in azienda, studiano inoltre in una sezione radiologica, fanno analisi di laboratorio e diagnostica clinica e imparano ad utilizzare la tac, perfettamente funzionante e custodita in un’area identica a quella dei laboratori esterni: anche questa è unica in Europa, come unici sono pure gli specifici corsi e laboratori di informatica, ai ‘seriuos games’ per la riabilitazione del paziente, analisi predittive per il deterioramento cognitivo e altro.

Il Miur

Costituito come Fondazione, dentro cui c’è anche il MIur, e su modello Usa pubblico-privato, il Volta annovera tra i 23 fondatori e forma attraverso due percorsi, tecnici superiori per apparecchiature biomediche e informatici biomedici.

Le aziende della Fondazione fanno parte del Comitato tecnico scientifico, contribuiscono al programma di studi e forniscono almeno la metà dei docenti.

I finanziamenti

Il Miur, invece, contribuisce con un finanziamento annuo di 600 mila euro. Quest’anno, ad esempio, su richiesta delle aziende in funzione dell’ industria 4.0 nel piano di studio è stato inserito un corso 3d, per stampare protesi e altro anche su metalli oltre che polimeri.

In Friuli fra l’altro c’è pure un Its per l’informatica a Pordenone e uno per la meccatronica a Udine.