Home Personale Tagli al personale Ata. Il Conitp pronto a tutte le forme di...

Tagli al personale Ata. Il Conitp pronto a tutte le forme di lotta

CONDIVIDI
  • Credion

 

Nel testo della legge stabilità 2015 si legge di una riduzione del numero di posti ATA pari a 2.020 unità, per una riduzione di spesa parti a 50,7 milioni a decorrere dall’anno 2015/2016., mentre le supplenze ATA, dal 1 settembre 2015, i dirigenti scolastici non potranno conferire le supplenze brevi riguardanti l’articolo 1 del comma 78 della legge 23 dicembre 1996, n. 662, a: personale appartenente al profilo professionale di assistente amministrativo, salvo le istituzioni scolastiche il cui relativo organico di diritto abbia meno di 3 posti; personale appartenente al profilo di assistente tecnico; personale appartenente al profilo di collaboratore scolastico, per i primi sette giorni di assenza. Alla sostituzione si può provvedere mediante attribuzione al personale in servizio delle ore eccedenti.

Il Conitp ricorda che il lavoro nelle scuole aumenta giorno per giorno i carichi di lavoro sono diventati insostenibili , non è più possibile garantire la sicurezza degli alunni a causa di mancanza di personale.

Icotea

Con la Legge stabilità il personale Ata, tutto, subirà ancora tagli e i precari saranno nuovamente messi alle strette da questa riduzione economica.

Le scuole troveranno notevoli difficoltà per tutte le operazioni di funzionamento visto che non si potranno, nemmeno più, nominare precari per tamponare le esigenze delle singole scuole.

Il Conitp invita il Governo, parlamento e Miur a rivedere tale norma e propone con coraggio, per recuperare fondi economici, di tagliare i distacchi sindacali e permessi sindacali, che nella maggior parte dei casi sono un vero spreco di denaro pubblico

La qualità del servizio con la legge stabilità sarà in continua decadenza, il Conitp sottolinea che senza il personale Ata le scuole saranno più indigenti , insicure, la parte amministrativa subirebbe notevoli problemi e ritardi e i laboratori non potrebbero più funzionare correttamente.

Il Conitp, sindacato che da anni segue il personale Ata, continua a manifestare il proprio dissenso contro il silenzio e contro i continui attacchi da parte del Ministero e della politica al personale tecnico ,amministrativo e ausiliario.

Il Conitp diffida il Miur e chiede il ritiro immediato dei tagli al personale Ata.