Home Alunni Tar Piemonte: senza vaccini non si entra a scuola

Tar Piemonte: senza vaccini non si entra a scuola

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Il Tar del Piemonte ha stabilito che alla bambina non vaccinata deve essere preclusa la scuola.

La decisione è stata pronunciato dopo il ricorso presentato dai genitori di una bimba di Cuneo, i quali chiedevano che la loro figlia venisse ammessa alla materna per l’anno scolastico 2017/2018, nonostante non avesse ottemperato alle vaccinazioni richieste.

Spese legali a carico della famiglia della bimba

Ma non solo, per decisione dei giudici la famiglia dovrà versare 2.500 euro per le spese legali.

ICOTEA_19_dentro articolo

Lo scrive La Repubblica nelle sue pagine locali, che aggiunge pure che i genitori della bambina, convocati dall’Asl di Cuneo, avevano accettato il colloquio informativo, al quale si è erano presentati senza la piccola, ma poi non avevano proseguito l’iter vaccinale.

Sentenza pilota

«Si tratta – secondo l’avvocato che ha patrocinato l’asilo – di una sentenza pilota. Una sentenza molto secca che ribadisce i principi cardine della legge Lorenzin e da un segnale preciso: per frequentare la scuola devi avere la documentazione di vaccinazione o una richiesta di appuntamento all’Asl per venire immunizzato. La richiesta di colloquio informativo non basta: non dimostra la volontà di vaccinare i figli».

CONDIVIDI
Preparazione concorso ordinario inglese