Home Alunni Tototema: Isis o Pirandello, questo è il problema

Tototema: Isis o Pirandello, questo è il problema

CONDIVIDI

Il 17 giugno 2015, come è noto, partono gli esami di stato ma partono pure, coi soliti mesi di anticipo, i tototema e le tracce che i ragazzi vorrebbero per togliersi di dosso l’ultimo peso scolastico per poi affrontare, senza l’assillo degli orari rigidi e delle ansie da interrogazione, l’università o il lavoro o, forse con più certezza, la disoccupazione. Ma tant’è e i ragazzi dell’ultimo anno delle superiori, come ogni anno, scommettono, scommettendo sul buon volere del ministero, prefigurando temi e argomenti, mettendosi  così sulle tracce per trovare l’esame di Stato che li promuova.

Secondo un sondaggio di Skuola.net, che ha coinvolto circa 1000 studenti, l’Isis e Pirandello sono i temi favoriti per questo 2015. Ma c’è anche, nelle brume delle possibilità, la Prima Guerra Mondiale, di cui proprio quest’anno si celebra il centenario dell’intervento italiano, e l’intramontabile Dante, che avrebbe compiuto nel 2015 la veneranda età di 750 anni. Sembra inoltre che circa il 70% dei ragazzi, invece di studiare, segua  tutte le indiscrezioni su internet.
E se 1 giovanotto/a su 3 desidera il grande Nobel siciliano, Italo Svevo e Dante Alighieri lo seguono a ruota, con qualche accenno ad un altro siciliano, Salvatore Quasimodo, e al piemontese, Cesare Pavese.

Icotea

Sull’attualità invece, oltre alla crisi internazionale, all’Europa, all’espansione del Web, si va affermando, con oltre il 70% delle preferenze,  il tema del terrorismo e la nascita dell’Isis. Altri temi particolarmente quotati sono l’Expo 2015 e la disoccupazione giovanile.
Chi invece fa caso agli anniversari, ha colto che quest’anno scocca il 750° anno dalla nascita di Dante, evento che per il 40% dei ragazzi potrebbe essere argomento di esame scritto, mentre al secondo posto c’è l’altro anniversario, il 10° anno della morte di Papa Giovanni Paolo II e al quarto posto il 40° della scomparsa di P.P. Pasolini.

Ma l’anniversario più scontato è il centesimo dell’entrata in guerra dell’Italia nel 1915, dato per certo dal 68% dei ragazzi, come pure i 100 anni dalla teoria della relatività di Einstein e i 70 anni dall’esplosione nucleare di Hiroshima, argomenti perfetti per il saggio di ambito scientifico-tecnologico in prima prova di Maturità.
Tuttavia, ben il 55% dei ragazzi confessa di provare, insieme ai professori, a indovinare l’autore o l’argomento che uscirà all’esame, e ben il 70% dichiara di seguire su internet le indiscrezioni sulle tracce. Anche se la maggior parte di loro dichiara di “non farci troppo affidamento”: e ci sembra la riflessione più saggia.