Home Didattica Trasformare gli studenti da consumatori a produttori di contenuti digitali

Trasformare gli studenti da consumatori a produttori di contenuti digitali

CONDIVIDI
  • Credion

I nostri studenti, come raccomandato anche dall’OCSE, devono trasformarsi da consumatori in “consumatori critici” e “produttori” di contenuti e architetture digitali.

Una delle sfide formative forse più impegnative che abbiamo davanti è relativa allo sviluppo delle capacità necessarie per reperire, comprendere, descrivere, utilizzare, produrre informazione complessa e strutturata, tanto nell’ambito scientifico e tecnologico quanto in quello umanistico e sociale. Su questo fronte le scuole dovrebbero raggiungere i seguenti obiettivi didattici:

Icotea
  • Potenziare e valorizzare l’uso delle ICT nella didattica
  • Ricercare e sperimentare soluzioni metodologiche e tecnologiche innovative per sviluppare le competenze degli studenti
  • Comunicare, collaborare e apprendere in rete
  • Utilizzare le Nuove Tecnologie per costruire ambienti e percorsi formativi inclusivi e personalizzati
  • Definire un curricolo verticale di istituto per lo sviluppo della competenza digitale
  • Promuovere il pensiero computazionale come risorsa interdisciplinare
  • Incentivare l’utilizzo di contenuti digitali di qualità

Per quanto riguarda il  curricolo verticale di istituto per lo sviluppo della competenza digitale occorre rispondere ai bisogni di conoscenza, di espressione e di comunicazione dei nostri studenti, oggi caratterizzati da ansia di connessione, esperienza diffusa, personalizzata, immersiva, integrata delle diverse tecnologie