Home Archivio storico 1998-2013 Generico “Tutti insieme sotto lo stesso cielo”

“Tutti insieme sotto lo stesso cielo”

CONDIVIDI
  • Credion
Per la prima volta nella vita del paesino dell’entroterra palermitana, è stato allestito un presepe vivente animato e figurato nel quale, giorno 6 gennaio alle ore 19, giungeranno i Magi.
Vicari, che dista da Palermo circa 55 Km, ha origini antichissime e il suo castello, alle cui falde si è svolto il presepe, è stato voluto dai romani.
Un sito naturalmente suggestivo, che è stato ancora di più valorizzato grazie all’imponente scenografia realizzata dalla fattiva collaborazione delle realtà associative del luogo.
Prima fra tutte l’Associazione Michèilon, i cui giovani aderenti sono perennemente in movimento per organizzare sagre e momenti di comunanza sociale e ricreativa. Grandi e piccoli hanno collaborato in tutte le fasi progettuali, accomunati dal desiderio di movimentare un paese dove sono sempre di più gli anziani, e sempre di meno i giovani. Tra gli aderenti al progetto anche i componenti dell’Associazione Nazionale Carabinieri, un gruppo di volontari che si sono occupati di mantenere l’ordine ed anche di accompagnare i visitatori all’antico castello.
Hanno partecipato all’iniziativa anche i membri dell’Associazione Boikos e tanti genitori. C’è stato chi ha portato la paglia, chi le canne per costruire la capanna, chi ha fornito le pecore, chi il bue e l’asinello, chi aiutava gli “attori” a vestirsi, chi portava loro un pezzo di pane, chi accendeva dei falò per riscaldare le lunghe e fredde sere, chi aiutava la “Vecchiastrina”, ossia “la vecchia dei doni”, a distribuire i doni.
Il progetto, approvato dal Collegio dei Docenti dell’Istituto Comprensivo di Roccapalumba, è stato presentato dal professore Giuseppe Vetrano.