Home Alunni Un 5 nel compito e il papà va dai carabinieri

Un 5 nel compito e il papà va dai carabinieri

CONDIVIDI
  • Credion

La scuola forse si è “rotta” del tutto e la permalosità dei genitori sta assumendo aspetti veramente preoccupanti. Capita allora che una famiglia, appena ha saputo che il figlio ha preso un brutto voto nel compito in classe, risponde andando dai carabinieri con una denuncia. Motivo dell’insufficienza sarebbe il rumore dovuto ai lavori in corso nella scuola.

 È accaduto due settimane fa in un istituto superiore di Macerata, scrive Il Reto del Carlino, all’interno del quale il giovane ultra sensibile sarebbe stato deconcentrato dall’intervento troppo rumoroso degli operai e ha avuto un 5.

Icotea

LA TECNICA DELLA SCUOLA E’ SOGGETTO ACCREDITATO DAL MIUR PER LA FORMAZIONE DEL PERSONALE DELLA SCUOLA E ORGANIZZA CORSI IN CUI È POSSIBILE SPENDERE IL BONUS.

{loadposition bonus}

La famiglia ha quindi ritenuto di dover prendere provvedimenti. La dirigente dell’istituto, però, dichiara di essere all’oscuro di tutto.

La stranezza del caso sta pure nel fatto che nessun altro alunno ha subito contraccolpi, tranne il giovane virgulto, mentre sulla possibilità al limite di ripetere la prova nessuno ha fatto caso, considerato che la via della denuncia è quella più breve