Home Attualità Una biblioteca girovaga nella foresta amazzonica

Una biblioteca girovaga nella foresta amazzonica

CONDIVIDI

Foto d’autore in cambio di libri per realizzare una biblioteca ambulante nella foresta amazzonica con un fuoristrada carico di testi per veicolare la lettura da un villaggio all’altro.

Il progetto “Parolamia”, del fotografo Giovanni Marrozzini, parte dall’Umbria per approdare in Perù, ma è destinato a fare il giro del mondo. Con la Libreria Hoepli si stanno selezionando 150 testi: 120 in lingua spagnola per la comunità di Pichari-Perù e 30 in portoghese per la comunità di Sao Joao du Tupe-Manaus Brasile, destinati ai piccoli lettori della foresta.

Icotea

LA TECNICA DELLA SCUOLA E’ SOGGETTO ACCREDITATO DAL MIUR PER LA FORMAZIONE DEL PERSONALE DELLA SCUOLA E ORGANIZZA CORSI IN CUI È POSSIBILE SPENDERE IL BONUS.

{loadposition bonus}

La biblioteca itinerante interesserà il distretto di Pichari fornendo libri che saranno a disposizione di 2.844 bambini.

Il fotografo Marrozzini propone lo scambio di tre libri (letteratura, antropologia, storia…) con una delle sue fotografie. Chi è interessato può averla acquistando tre volumi da una lista di libri corrispondente che viene pubblicata mensilmente sulla pagina FB del progetto. Acquistandoli, si riceve in cambio una stampa fotografica firmata e numerata (a tiratura limitata) insieme a una recensione scritta da una firma autorevole del mondo della fotografia o della letteratura. Hanno firmato le prime uscite Cesare Colombo, Giovanna Calvenzi, Renata Ferri, Gianni Farinetti, Angelo Ferracuti, Stefano Valenti e Massimo Raffaeli. Sono state già barattate 6 fotografie con 720 volumi.

L’obiettivo del progetto è estendere l’iniziativa in differenti luoghi sia in Italia che all’estero.