Home Alunni Uno su 3 tredicenni è vittima di cyberbullismo, 40% di angherie sui...

Uno su 3 tredicenni è vittima di cyberbullismo, 40% di angherie sui social

CONDIVIDI
  • Credion

I dati sono stati presentati agli Stati generali della Pediatria ‘Bambini sicuri dalla strada @lla rete’ organizzati a Roma dalla Sip e dalla Polizia di Stato, in collaborazione con Facebook, in occasione della Giornata mondiale del bambino e dell’adolescente che si celebra domani.

Gli adolescenti più a rischio sono gli assidui frequentatori dei social network: infatti tra quelli che ne frequentato più di tre la percentuale di chi ha subito atti di bullismo online sale dal 31 al 45% (quasi uno su due).

Sul web il cyberbullismo si manifesta con insulti, persecuzioni e minacce sui social network (39,4%) o tramite sms (29,8%), invio di foto o filmati (15%) e dalla creazione di profili falsi su Facebook (12,1%). Il comportamento di gran lunga prevalente tra le vittime di cyberbullismo e’ ‘difendersi da soli’ (60% dei maschi e 49% delle femmine). Solo il 16,8% afferma di aver informato un adulto, il 14,2% ne ha parlato con un amico, l’11,7% ha subito senza fare niente e il 3,2% ha denunciato alla Polizia Postale. (segue)

Icotea

Per promuovere la sicurezza online e un uso positivo del web, la Polizia, la Sip e Facebook hanno stilato un vademecum di informazioni e consigli utili rivolti ai genitori e a tutta la famiglia.