Home Attualità Vaccinazioni studenti: la scuola può trattare i dati personali – NOTA MI

Vaccinazioni studenti: la scuola può trattare i dati personali – NOTA MI

CONDIVIDI
  • Credion

Nella giornata di ieri, sabato 8 gennaio, è stata inviata alle varie scuole d’Italia una nuova nota ministeriale contenente le nuove regole coerenti con il decreto legge del 7 gennaio.

SCARICA LA NOTA MINISTERIALE DELL’8 GENNAIO 2022

La novità più importante riguarda il fatto che adesso le scuole sono autorizzate a trattare i dati vaccinali degli studenti proprio a seguito della approvazione del decreto da parte del Governo.

Icotea

Studenti vaccinati: la scuola è abilitata a conoscere i dati

Per quanto riguarda il caso di due studenti positivi nella classe, le misure previste sono differenziate in funzione dello stato vaccinale, nella nota si legge: “Per il caso in esame corre l’obbligo di precisare che, alla luce della nuova normativa, i requisiti per poter frequentare in presenza, seppur in regime di Auto – sorveglianza, devono essere dimostrati dall’alunno interessato. L’istituzione scolastica, per effetto dell’intervento legislativo, è abilitata a prendere conoscenza dello stato vaccinale degli studenti in questo specifico caso. Ai sensi di quanto previsto dalla norma di legge, infatti, nell’ipotesi in cui si siano verificati due casi positivi nella classe, è consentito proseguire la didattica in presenza solamente per coloro che diano dimostrazione di avere concluso il ciclo vaccinale primario o di essere guariti da meno di centoventi giorni oppure di avere effettuato la dose di richiamo“.