Home Alunni Vaccini a scuola. Presidi in rivolta a Bologna: rischio tilt

Vaccini a scuola. Presidi in rivolta a Bologna: rischio tilt

CONDIVIDI

Non soltanto il problema dei docenti che mancano. Sulle scuole bolognesi c’è anche la spada di Democle dei vaccini e delle oltre 100mila autocertificazioni delle famiglie pronte ad arrivare nelle segreterie didattiche. I comuni, così come riporta La Repubblica, si chiedono chi sarà a ritirare i certificati negli asili nidi e nelle materne.  

I presidi reclamano una via d’uscita ben prima che comincino le lezioni. I genitori con figli ai nidi e alle materne devo autocertificare di essere in regola coi vaccini entro il 10 settembre (entro il 31 ottobre per gli alunni 6-16 anni). Pure le scuole sono in difficoltà. Il modulo di autocertificazione non è ancora stato pubblicato.

Icotea

La Regione preme per avere dall’ufficio scolastico regionale l’elenco degli studenti iscritti per saltare il passaggio dell’autocertificazione. Molti denunciano la trascuratezza dell’organizzazione dato che l’impatto sulle istituzioni scolastiche sarà pesante.

 

{loadposition carta-docente}