Home Attualità Valutazione, Azzolina: “Si può bocciare in due casi specifici”. L’ordinanza ministeriale

Valutazione, Azzolina: “Si può bocciare in due casi specifici”. L’ordinanza ministeriale [PDF]

CONDIVIDI

Non ci sarà 6 politico ma si potrà bocciare solo in casi specifici. Le insufficienze saranno presenti ma saranno recuperate il prossimo anno scolastico.

E’ quanto ha riferito la ministra dell’Istruzione Azzolina, nel corso di una conferenza stampa dal Ministero, in cui ha spiegato le ordinanze in merito agli Esami di Stato e alla valutazione.

Le insufficienze si potranno recuperare il prossimo anno

“In un tempo complesso come quello che stiamo vivendo non potevamo che prevedere un diverso principio di valutazione. Il principio che abbiamo seguito e’ stato quello di non lasciare indietro nessuno, ma con una valutazione seria. Le valutazioni ci saranno, le insufficienze saranno riportate nei documenti di valutazione ma gli studenti avranno il diritto di recuperare”, spiega Azzolina in conferenza stampa.

ICOTEA_19_dentro articolo

Ecco in quali casi si può bocciare

“Resta la possibilita’ di non ammettere all’anno successivo ma solo in casi particolari: se lo studente non aveva frequentato nel primo periodo didattico, prima del coronavirus, o se lo studente abbia ricevuto dei provvedimenti disciplinari gravi. Esclusi questi due casi lo studente verra’ ammesso e recuperera’ in seguito le insufficienze”, prosegue la Ministra dell’Istruzione.

Valutazione alunni disabili

“La valutazione degli studenti disabili, a cui va il mio grande abbraccio”, prosegue Azzolina, avverrà sulla base del piano educativo individualizzato, e per i disturbi specifici dell’apprendimento sulla base del piano didattico personalizzato”.

Ha spiegato la ministra Azzolina a proposito della valutazione degli alunni e studenti.

 

ORDINANZA VALUTAZIONE (CLICCA QUI)

 

Leggi anche

Stop al voto alla primaria, niente elaborato per la “maturità”: lo chiede il CSPI
Esame terza media, tempi più lunghi e peso dell’elaborato nella valutazione: parere CSPI
Maturità, pronto il protocollo di sicurezza: a breve sarà reso noto

LA SCUOLA CHE VERRÀ

LA TECNICA PER LA SCUOLA

Come fare didattica a distanza: consigli e soluzioni