Home Attualità Zelene Blancas, “la maestra degli abbracci” scompare a soli 35 anni per...

Zelene Blancas, “la maestra degli abbracci” scompare a soli 35 anni per Covid

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Nota come “la maestra degli abbracci” a soli 35 anni si è spenta la scorsa settimana Zelene Blancas, la maestra texana che nel 2018 era diventata notissima per il video diffuso sul web, nel quale mostrava il modo in cui i suoi studenti della scuola primaria “Dr. Sue Shook” di El Paso si salutavano prima del week end. Il video di Blancas è diventato virale, raggiungendo quasi 14 milioni di visualizzazioni in pochissimo tempo. Soprattutto, ha segnato un punto a favore delle buone pratiche per diffondere empatia, educando giorno per giorno bambine e bambini a comunicare e esternare le emozioni.

Il video

Nel video “What a nice way to end our week!!” si vedeva un bambino fuori della porta dell’aula e sul muro dipinti quattro diversi pulsanti, ciascuno corrispondente ad una possibile modalità di salutarsi per il saluto alla fine delle lezioni: abbracci, strette di mano, batti il cinque o pugno contro pugno. LA maggioranza aveva scelto l’abbraccio, da qui anche il modo in cui Blancas è divenuta nota. Chi lo volesse rivedere o lo avesse perso può andare al link Viral video from SISD shows El Paso first graders’ awesome routine – YouTube.

La giovane maestra era risultata positiva al Covid alla fine di ottobre 2020, pur essendo stata sempre in buona salute e nonostante avesse mostrato segni di ripresa, per oltre un mese è stata ricoverata in terapia intensiva e non è riuscita a superare le complicazioni derivate dal virus. Durante il ricovero e quando era temporaneamente uscita dall’ospedale, Zelene Blancas aveva continuato la sua attività di docente, creando un programma dedicato ai genitori che necessitavano alfabetizzazione, oltre che seguire a distanza i suoi alunni.

ICOTEA_19_dentro articolo

Il lungo decorso della malattia aveva creato intorno a lei e alla famiglia una rete di solidarietà, grazie ad una campagna di raccolta fondi che il fratello di Zelene aveva attivato per poter consentire l’assistenza sanitaria, dopo aver esaurito i permessi e i giorni di ferie, poiché la sorella era sprovvista dell’assicurazione che rende accessibili i costi altissimi dell’ospedalizzazione negli ospedali statunitensi.

A ricordarla con affetto e stima tutta la scuola dove insegnava e sono significative le parole della dirigente Sanchez – Chavira che ha detto Incarnava la gentilezza e faceva sentire gli altri speciali. E lo ha fatto dentro e fuori la classe.

Preparazione concorso ordinario inglese