Home Ordinamento scolastico 100 milioni per le materne paritarie divisi per tre

100 milioni per le materne paritarie divisi per tre

CONDIVIDI

Non 100 milioni, nella Legge di Stabilità 2017, in aggiunta ai fondi per la scuola materna paritaria, ma soltanto 25, mentre destina ad altri due filoni di spesa i restanti 75 milioni. 

Al comma uno dell’articolo 78 si prevede, scrive Avvenire,  che siano stanziati 24,6 milioni di euro per il sostegno degli alunni disabili iscritti nelle paritarie. Al comma 4 sono previsti 25 milioni di euro per la scuola materna paritaria. Al comma 2 si parla dell’innalzamento del tetto delle spese che possono essere sottoposte a detrazione fiscale (vale a dire il 19% della spesa dichiarata). Si passa dagli attuali 400 euro, ai 640 euro per l’anno 2016, ai 750 euro per l’anno 2017 e agli 800 euro a decorrere dall’anno 2018. In sostanzia il recupero reale per il cittadino passa dagli attuali 76 euro, ai i 121,6 del 2016, ai 142,5 del 2017 e ai 152 del 2018.

Icotea

 

{loadposition eb-dirigente-scol}

 

A questo fondo sono destinati i restanti 50,4 milioni di euro.

Se il governo è soddisfatto, le materne cattoliche rimangono deluse: “Ci avevano annunciato 100 milioni di euro, ce ne danno solo 25”.

E se per lo stanziamento di 24,6 milioni di euro per gli alunni disabili, la Fism è soddisfatta, perché “il sostegno attualmente è un costo che cade sui bilanci delle famiglie e delle stesse scuole”, decisamente critica è la posizione sullo stanziamento verso il fondo sulle detrazioni.

Comunque per la Fism la battaglia continua, appellandosi ai parlamentari affinché si trovino i fondi per arrivare ai 100 milioni annunciati.