Home Precari 125.000 posti nella Pa, ma assunzioni bloccate

125.000 posti nella Pa, ma assunzioni bloccate

CONDIVIDI
  • Credion

Forum Pa ha condotto una indagine, secondo la quale ci sarebbero 60 concorsi pubblici fermi per un totale di 125 mila posti, di cui 90 mila nell’istruzione.

La ricerca è stata pubblicata dal Messaggero che l’ha visionato in anteprima.

Icotea

7 mila posti sarebbero al ministero della Giustizia, 3mila sll’Agenzia delle Entrate, mentre resterebbe fermo anche il maxi concorso di Roma Capitale con 1500 posti tra tecnici informatici e funzionari amministrativi. 

In pratica circa 90 mila concorsi, già avviati, ma sarebbero al palo e in attesa di disposizioni specifiche per la gestione delle prove selettive. Oltre 36 mila posti di lavoro ancora da assegnare riguardano invece concorsi di cui è attesa la pubblicazione: sono 34 i concorsi annunciati e non pervenuti alla data attuale.

Nel dettaglio, precisa Il Messaggero, “solo mille su nove mila, i posti già assegnati al ministero della Giustizia riguardano un concorso già chiuso. In corso quello per l’assunzione di 2.700 cancellieri esperti, mentre sono in fase di pubblicazione i concorsi per selezionare 3 mila funzionari amministrativi”. “L’area scuola appare la più penalizzata: in corso il concorso straordinario che vale 32 mila posti, mentre gli altri al massimo sono stati banditi.

I posti da assegnare nella scuola sono più di 90mila, circa seimila quelli destinati ai docenti di sostegno.

Capitolo università: manca il concorso per 3.331 ricercatori. Più di 1500 posti in palio al Comune di Roma, un terzo per soli laureati. Cercasi 3.082 uomini all’Agenzia delle Entrate, 460 all’Agenzia delle Dogane, 508 ispettori del lavoro all’Inail, duecento rinforzi per le amministrazioni penitenziarie, 165 tecnici informatici all’Inps, 50 assistenti parlamentari alla Camera e così via”.