Home Generale 3.000 ricorsi in Puglia contro la sentenza Consiglio di Stato

3.000 ricorsi in Puglia contro la sentenza Consiglio di Stato

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Accade in Puglia, e molto probabilmente sta accadendo in altre Regioni, dove è stato annunciato un ricorso in Cassazione da parte di circa 3.000 insegnanti contro la sentenza del Consiglio di Stato che ha negato ai maestri precari con diploma magistrale conseguito fino al 2001/02 di essere presenti nelle Graduatorie ad esaurimento.

Proteste a Bari

A parte l’annuncio, alcune decine di insegnanti della scuola primaria e dell’infanzia hanno protestato a Bari, davanti alla sede dell’Ufficio scolastico regionale, e nel corso della quale è stato appunto annunciato il ricorso.

Una delegazione ha incontrato il direttore generale Anna Cammalleri la quale “ha assicurato che si farà portavoce delle istanze dei precari”.

ICOTEA_19_dentro articolo

Anief

“Sicuramente impugneremo in Cassazione la sentenza Consiglio di Stato e abbiamo già predisposto un ricorso alla Corte di Giustizia Europea e una petizione al Parlamento europeo”: così invece si è espresso Anief, secondo il quale i ricorrenti pugliesi sono circa tremila, 600 dei quali precari.

Preparazione concorso ordinario inglese