Home Politica scolastica 5 Stelle in tour per abrogare la legge sulla “buona scuola”

5 Stelle in tour per abrogare la legge sulla “buona scuola”

CONDIVIDI

Da Belluno a Catanzaro, da Padova a Reggio Calabria, sono solo alcune delle tappe del tour dei politici dei 5 Stelle per comunicare che nel loro prossimo programma di Governo c’è l’abrogazione della legge 107/2015.

Noi lo avevamo anticipato con un’intervista intitolata “Quando andremo al governo casseremo la Buona Scuola” che la nostra testata aveva fatto al Senatore Nicola Morra il giorno 11 gennaio scorso.

Icotea

Infatti in tale intervista il Senatore del Movimento 5 Stelle aveva già preannunciato in esclusiva per La Tecnica della Scuola che avrebbero “cassato” la Buona Scuola e che avrebbero riformato, partendo dalla secondaria di secondo grado e coinvolgendo tutti gli ordini e gradi di scuola, l’intero sistema d’istruzione pubblico. Tra il 15 e il 16 gennaio 2016 lo stesso Senatore Nicola Morra coadiuvato da Giovanni Endrizzi portavoce ufficiale del Movimento, hanno parlato, come riportato dai loro profili facebook, “delle balle della 107 sulla meritocrazia dei docenti. Una scuola piegata su logiche di sottomissione e subalternità al Dominus che nel singolo istituto dovrebbe replicare il Dominus che c’è a Palazzo Chigi. Ma nella nostra scuola 5 stelle noi vogliamo un sistema di istruzione e formazione che garantisca l’esercizio della libertà”.

Atre iniziative sono state parallelamente svolte in Calabria dalla deputata del Movimento 5 Stelle Silvia Chimeinti a Catanzaro e Polistena in provincia di Reggio Calabria. In questo caso si è parlato anche di abrogazione della legge 107/2015, lo scopo di questa iniziativa dice la Chimienti è parla di scuola ai cittadini: “a Polistena la sala è pienissima e le testimonianze numerose. Solo sensibilizzando la cittadinanza con incontri come questo possiamo far prevalere la nostra idea di scuola e di società”. In buona sostanza il 15 e 16 gennaio abbiamo assistito a un vero e proprio tour dei 5 Stelle per abrogare la legge sulla Buona Scuola. Ma sarà veramente possibile abrogare per intero una legge che ormai è attuata e fino al 2018 sarà anche completata? Pensiamo a come possa essere possibile abrogare dei comitati valutazione che hanno validità triennali, come potrà essere possibile abrogare contratti triennali di docenti assunti direttamente dai dirigenti scolastici, come potrà essere possibile abrogare PTOF già approvati.

 

LA TECNICA DELLA SCUOLA E’ SOGGETTO ACCREDITATO DAL MIUR PER LA FORMAZIONE DEL PERSONALE DELLA SCUOLA E ORGANIZZA CORSI IN CUI È POSSIBILE SPENDERE IL BONUS.

{loadposition bonus}

 

I cinque Stelle dovrebbero parlare con chiarezza, proponendo un’alternativa di legge di riforma scolastica spiegando da dove arriveranno le risorse economiche per attuarla, altrimenti sono soltanto proclami! Alle iniziative proposte dal Movimento 5 Stelle da Belluno alla provincia di Reggio Calabria, ha partecipato la Gilda Insegnanti che in particolare a Catanzaro ha visto l’interessante intervento del Coordinatore della Calabria Prof. Nino Tindiglia. Siamo curiosi di vedere se il M5S, magari cogliendo suggerimenti dai sindacati, presenterà nei prossimi tour una bozza di riforma della scuola da condividere con i cittadini.